Home > Ultima ora Attualità > Ragazzi di Santarcangelo partecipano a volontariato di Libera nelle terre confiscate alle mafie

Ragazzi di Santarcangelo partecipano a volontariato di Libera nelle terre confiscate alle mafie

Anche i ragazzi di Santarcangelo potranno partecipare al campo di volontariato organizzato da Libera in provincia di Caserta nel prossimo mese di luglio, per vivere un’esperienza di formazione e volontariato sui beni confiscati alle mafie. L’adesione dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo avviene tramite l’associazione Sergio Zavatta onlus di Rimini e il Centro giovani RM25 che partecipano – nell’ambito del progetto finanziato dai Piani di zona del Comune di Rimini – all’iniziativa di Libera grazie alla quale ogni anno tanti giovani possono fare un’esperienza di impegno e formazione sui terreni e sui beni confiscati alle mafie, gestiti dalle cooperative sociali e dalle associazioni.

“È la prima volta che aderiamo a questa iniziativa – afferma l’assessore alle Politiche giovanili Danilo Rinaldi – che consente di diffondere la cultura della legalità e della giustizia sociale dando la possibilità ai ragazzi di vivere un’esperienza intensa e concreta rispetto alle attività nate dalla confisca dei beni, oltre che confrontarsi e conoscere le storie di chi ha saputo mettere in atto forme di resistenza alla criminalità organizzata. Quattro ragazzi di Santarcangelo di età compresa fra i 18 e i 28 anni – conclude l’assessore Rinaldi – potranno dunque partecipare al campo di volontariato di Libera organizzato dal 19 al 24 luglio su un bene confiscato a Maiano di Sessa Aurunca, affidato in gestione dalla cooperativa sociale ‘Al di là dei Sogni’”.

Oltre agli incontri formativi, i campisti – accompagnati dalle operatrici del Centro giovani RM25 – potranno conoscere e contribuire direttamente alle attività del ristorante sociale, della fattoria didattica, dell’agricoltura sociale, del turismo responsabile e sostenibile sorte su un terreno di 17 ettari.

Tutte le informazioni sul campo di volontariato e le indicazioni sul rispetto delle disposizioni per contrastare la diffusione del Coronavirus sono disponibili sul sito internet di Libera. Per aderire all’iniziativa occorre iscriversi entro il 1° luglio contattando v.minicucci@associazionezavatta.org, tel. 328/3076780.

Ultimi Articoli

Scroll Up