Home > Ultima ora cronaca > Rapina con cutter e martello, riminese non rispetta domiciliari e va ai “Casetti”

Rapina con cutter e martello, riminese non rispetta domiciliari e va ai “Casetti”

Rapinatore di Rimini che aveva colpito nel ravennate non rispetta i domiciliari e finisce ai “Casetti”. I Carabinieri di Savio hanno arrestato A.A., 44enne riminese, eseguendo l’ordinanza di custodia in carcere emessa dal Tribunale di Ravenna. L’uomo, arrestato il 20 marzo scorso per aver commesso una rapina ai danni del bar Hotel Cenni di Savio (Ravenna) nel gennaio 2019, aveva chiesto ed ottenuto gli arresti domiciliari che tuttavia, come documentato dai Carabinieri riminesi, ha più volte violato.

Il Tribunale di Ravenna ha quindi revocato la misura domiciliare all’uomo per il quale si sono aperte le porte del carcere di Rimini.

Durante la rapina, il 44enne aveva minacciato il barista con cutter e martello, impadronendosi di 1200 euro. E’ stato poi appurato che aveva agito  sotto l’effetto della cocaina. Ma sua impresa era stata immortalata dalle telecamere di sicurezza del locale e nel giro di poche settimane il riminese era stato identificato e arrestato.

Scroll Up