Home > amici degli animali > Rapporto cane e uomo. Il collante della relazione è il gioco

Rapporto cane e uomo. Il collante della relazione è il gioco

Qual è un collante della relazione tra uomo e cane? 

Il gioco, senza dubbio. Ossia il divertirsi insieme.

Sia nell’uomo che nel cane, il gioco è estremamente importante perché favorisce le relazioni sociali, diverte, porta in alcuni casi a fare movimento, è un toccasana per fisico e psiche. 

Insomma il gioco non è uno scherzo!

Il gioco è considerato uno degli indicatori di benessere, inoltre recenti studi hanno stabilito che dopo una sezione di gioco il livello di attenzione del cane verso il padrone aumenta. 

Ecco perché anche nella relazione tra uomo e cane il gioco è fondamentale, anche se come in tutte le cose ci sono delle regole da seguire.

Certi centri cinofili organizzano dei corsi per insegnare a giocare con il proprio cane, quindi se è possibile è giusto partecipare. Il famoso ‘tira e molla’ meglio farlo sotto la guida di esperti, infatti è l’unico gioco che ha ‘affetti collaterali’ perché aumenta la competitività del cane.

Il gioco con la pallina? Meglio averne due, uguali. Tirare la prima, e farsela portare, e solo quando si ha in mano la prima, si tira la seconda.

Un altro gioco è sfruttare la capacità olfattiva del cane. Scegliere un luogo come il giardino o un’area di sgambamento (bisogna essere soli), mentre un famigliare distrae il cane, il padrone nasconde dei premi: dietro ai cespugli, vicino ad una panchina poi si fa entrare il cane e lo s’invita  a trovarli.

Questo può avare anche una variante: a caccia di dinosauri. Un unico premio, magari un pezzo di carne essiccata, va fatta annusare al cane e poi quando lui non vede, interrarla. Lui dovrà scavare per trovarla. Se vedete il cane in difficoltà fateli vedere come si fa, il cane impara anche per imitazione. 

Anche fare dell’agility o da soli con degli ostacoli improvvisati (attenzione che non siano pericolosi) è un modo per giocare. Persino le bolle di sapone possono essere un bello spasso: pistola spara bolle e lasciate al cane il divertimento di farle scoppiare. 

Non dimenticate mai i giochi di attivazione mentale. Il classico è il kong, ma ce ne sono anche di più complessi con sportellini e cassettini da aprire. Purtroppo costano, ma si possono fare anche a casa: conservare le vaschette di gelato capovolgerle e mettere al suo interno dei premi, il cane dovrà ingegnarsi per spostare il contenitore e raggiungere il sospirato premio. 

Il padrone però dovrà aiutare il cane a cercare, a spostare. 

Mi raccomando che sia d’estate o d’inverno, mentre si fanno queste attività tenete sempre una ciotola d’acqua fresca vicino, il cane deve poter bere. 

Ci sono dei siti interessanti e anche molti libri utili sull’argomento. 

Ultimi Articoli

Scroll Up