Home > Ultima ora politica > Razzismo, bufera a Bellaria per il “mi piace” dell’assessore leghista Mauri

Razzismo, bufera a Bellaria per il “mi piace” dell’assessore leghista Mauri

A Bellaria è polemica tra l’assessore leghista Cristiano Mauri e il Partito Democratico per un “mi piace” messo su un post razzista sulla pagina di un suo amico di scuola. Il post non lascia spazio a molte interpretazioni: “Sono orgoglioso di essere bianco. Scommetto che nessuno lo codivide per paura di essere chiamato razzista”

A poco sono servite le giustificazioni portate dall’assessore Mauri. Come riporta il Resto del Carlino l’assessore alla sicurezza, che “non ritiene che quel post sia razzista”. Ma come succede in questi casi i social non perdonano e si è scatenata la polemica che ha coinvolto esponenti di primo piano del mondo della politica di Bellaria e lo stesso Partito Democratico.

Nel dibattito sui social sono intervenuti l’ex vicensidaco Ugo Baldassarri “l’unica cosa eccessiva è questo post che tutti quanti hanno la possibilità di commentare (anche se i commenti possono non piacere) Viene da pensare che magari si è orgogliosi del colore della propria pelle (bianca invece che nera) in funzione del fatto che così non si è discriminati nella nostra società.”

L’ex assessore Marzia Domeniconi:” Siete orgogliosi del colore della vostra pelle . Come il ku klux Klan. Il colore della pelle è un valore aggiunto? Avete avuto la possibilità di scegliere con quale colore della pelle venire al mondo e vi è piaciuto di più il bianco, quindi vantate la superiorità della bellezza del coolore bianco rispetto al marrone scuro?il colore bianco della pelle è espressione di un livello intellettivo, intellettuale o culturale particolari, doti professionali o prerogative delle quali non siamo a conoscenza,?no. Quindi siete un branco di razzisti. Il nostro Paese ha un.problema serio, ovvero una gestione pessima dell’immigrazione, mancanza di regole e la capacità severa di farle rispettare. Ma questa è una pura e semplice dichiarazione razzista, e siccome anche coloro che hanno messo i like sono quasi tutti cattolici praticanti, dovreste sbiancare dall’imbarazzo. Ma che vergogna.”

Interviene il Pd di Bellaria Igea Marina con una nota ufficiale. “Non ci sorprende l’ostentazione del proprio essere razzista e neppure la candida ignoranza di chi si dichiara ’orgoglioso di essere bianco’ e punta il dito contro chi ha paura di dichiararsi razzista. Ci sorprende invece chi, come l’assessore alla Sicurezza Urbana Cristiano Mauri, abbia sottoscritto tale vergognosa affermazione con un bel ’mi piace’. Se questo è il pensiero del signor Mauri se lo tenga pure. Ma il nostro selezionatore di pelli è un pubblico amministratore che dovrebbe impegnarsi per assicurare e possibilmente favorire il rispetto delle regole, della civile convivenza, delle diverse culture; che dovrebbe comprendere e diffondere il valore e la ricchezza delle diversità». «E allora ci rivolgiamo al sindaco e alle forze politiche alleate della Lega – continua il Pd – ricordando come Bellaria Igea Marina sia nata e cresciuta sui valori della tolleranza e dell’ospitalità; che ne ha fatto merito per la sua identità culturale ma che gli ha anche consentito di crescere economicamente con il lavoro, l’intelligenza e la cordialità dei propri cittadini, operatori e lavoratori del turismo.”

Nella foto l’assessore Cristiano Mauri

Scroll Up