Home > Ultima ora politica > Reddito di cittadinanza, Bonaccini: “Non risolve nulla”. Croatti: “Ma è di Forza Italia?”

Reddito di cittadinanza, Bonaccini: “Non risolve nulla”. Croatti: “Ma è di Forza Italia?”

Il reddito di cittadinanza non risolve nulla. Non mi ha mai entusiasmato. Vediamo i numeri, magari scopriamo che ha funzionato e sarò contento”. Con queste parole il governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini ha espresso la propria perplessità sulla misura introdotta dallo scorso governo e tanto cara ai politici pentastellati.

Al Presidente della Regione ha risposto il senatore riminese Marco Croatti con un comunicato.

“Le parole del Governatore Bonaccini contro il Reddito di Cittadinanza non stupiscono ed evidenziano, una volta di più, come una parte del Partito Democratico sia molto più vicina a Forza Italia che non a valori progressisti e al MoVimento 5 Stelle.

Confermano altresì la distanza politica che in Emilia Romagna separa PD e M5S, le due forze politiche che sostengono il governo Conte.

Il reddito di cittadinanza, che con diverse modulazioni è presente in tutti i principali Paesi europei, in Italia ha proprio la particolarità di nascere non come misura puramente assistenzialistica; infatti chi riceve il beneficio deve dare l’adesione a un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo, che può prevedere anche attività di servizio alla comunità.

È una misura nuova e rivoluzionaria per il nostro Paese che nelle prime fasi ha incontrato difficoltà e ritardi, inutile negarlo, ma che comincia a dare risultati molto interessanti da un punto occupazionale.

L’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) comunica che sono 200 mila i contratti di lavoro sottoscritti in pochi mesi da chi ha percepito il Reddito di Cittadinanza. Si tratta del 20% sul totale dei beneficiari occupabili. Inoltre l’Agenzia precisa che l’80% dei percettori sono già stati convocati e colloquiati dai navigator e gli altri verranno presto presi in carico. Ottimi risultati nonostante il lockdown che ha rallentato il lavoro dei centri per l’impiego.

Il Reddito di Cittadinanza e il sistema dei centri per l’impiego potranno avere un ruolo importante anche nella difficile fase della ripresa economica. E sono stati fondamentali per decine di migliaia di famiglie che difficilmente avrebbero superato i mesi di lockdown.

La superficialità con cui Bonaccini liquida questa importante misura, piuttosto che collaborare per renderla ancora più efficace, ricorda gli argomenti pretestuosi utilizzati da forze politiche di centrodestra che mai si sono interessate di tutte quelle persone che si sono ritrovate drammaticamente fuori dal mondo del lavoro per colpa di una crisi economica che, anche per colpa del Covid, continua a mordere il nostro Paese.

Si restituisce dignità alle persone con misure e atti concreti, con un sistema di politiche attive, fondamentale per la loro riattivazione e rioccupazione. Questa è la strada che il MoVimento 5 Stelle ha intrapreso con forza. Gli slogan li lasciamo ad altri”.

Scroll Up