Home > Ultima ora politica > Regione, Petitti incontra CISL Romagna: “Necessario un dialogo sulle criticità del momento”

Regione, Petitti incontra CISL Romagna: “Necessario un dialogo sulle criticità del momento”

Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, ha incontrato il segretario generale Francesco Marinelli e la segretaria confederale Elena Fiero di CISL Romagna per fare il punto sulle criticità del momento.

Creare un momento di confronto su quelli che sono i punti nevralgici della situazione attuale e aprire a un dialogo che possa essere quanto più utile a risolvere o addirittura prevenire i problemi del territorio.

Questo l’obiettivo dell’incontro che si è tenuto nella sede riminese della CISL Romagna tra Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, il segretario generale Francesco Marinelli e la segretaria confederale Elena Fiero, così come era già avvenuto con CGIL e UIL nei mesi scorsi.

«Credo sia fondamentale in questo momento saper ascoltare le istanze da chi ogni giorno ha modo di toccarle con mano – ha sottolineato Petitti –. Noi come Regione ci siamo e siamo disposti a fare la nostra parte affinché tutti gli sforzi fatti finora non vadano persi, penso anche al grande investimento del PNRR su cui spero non vengano fatti passi indietro».

«Come organizzazione sindacale siamo fortemente convinti che la strada migliore sia quella della condivisione di intenti e lo abbiamo dimostrato sin da quando nel 2013 abbiamo deciso di unire in un’unica sigla tutto il territorio romagnolo – ha sottolineato il segretario Marinelli –. In questi giorni siamo impegnati in prima linea ad affrontare il tema del turismo del nostro territorio: alla luce di una stagione che è andata benissimo, ora stanno emergendo problemi di irregolarità sugli orari di lavoro e le retribuzioni. Un fenomeno che è tempo di affrontare una volta per tutte. Un altro tema su cui vorremmo ci fosse la massima attenzione è quello della sanità: la qualità del servizio pubblico può essere mantenuta e garantita solo se c’è il numero adeguato di personale. Il dialogo con le istituzioni e la condivisione di questi aspetti è senz’altro la base da cui ripartire».

«Ci apprestiamo ad affrontare i prossimi mesi con il problema del caro energetico e alcune attività ricettive hanno già manifestato la volontà di chiudere per la possibilità di non riuscire a coprire le spese – aggiunge Elena Fiero –. Questo aspetto apre inoltre al rischio dell’infiltrazione della criminalità organizzata e occorre agire preventivamente per evitare conseguenze pericolose».

«Le tematiche cruciali sono tante e mi auguro che questo sia solo il primo di tanti momenti di confronto per far sì che istituzioni e parti sociali possano intervenire andando a limitare problematiche che a breve si faranno sentire in maniera consistente – conclude Petitti –. Gli scenari cambiano in continuazione ed è giusto mettere in campo nuove soluzioni. Dobbiamo saper fare rete a livello regionale con il sindacato e con le amministrazioni comunali della provincia di Rimini, affinché gli obiettivi siano quanto più condivisi e affrontati in maniera strutturale, come abbiamo fatto in tutti questi anni attraverso il Patto per il Lavoro e per il Clima che ci ha permesso di condividere scelte strategiche e risposte alle nostre comunità».

 

Ultimi Articoli

Scroll Up