Home > Ultima ora turismo > Regione, APT: “In aumento i turisti tedeschi svizzeri e austriaci con il treno Monaco-Rimini”

Regione, APT: “In aumento i turisti tedeschi svizzeri e austriaci con il treno Monaco-Rimini”

Germania, Austria e Svizzera tornano a preferire le destinazioni della Riviera Romagnola e apprezzano sempre più il treno come mezzo di trasporto green e da turismo lento, per raggiungere in estate la Romagna. 

È quanto emerge dal movimento passeggeri del treno Monaco di Baviera – Rimini nel periodo maggio-settembre 2022, che ha registrato 18.366 arrivi in treno in Romagna (di cui il 55.16% dall’estero), provenienti principalmente dalla Germania, seguita da Italia e Austria, con un incremento del +231% rispetto al 2019 (anno pre Covid) e +116% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il collegamento, garantito dalle ferrovie tedesche e austriache Deutsche Bahn e ÖBB e sostenuto da Apt Servizi Emilia-Romagna e da “Visit Romagna” dal 2020 offre un servizio giornaliero diretto per tutto il periodo estivo (quest’anno dal 26 maggio al 12 settembre), per rendere ancora più agevole per i paesi di lingua tedesca raggiungere in estate la Riviera Romagnola.

«Un anno particolarmente positivo – afferma Marco Monaco, Resp. Marketing e Relazioni Esterne Deutsche Bahn Italia Srl – che ha reso i treni diurni DB-ÖBB EuroCity della Linea Brennero, una opzione di scelta particolarmente apprezzata. Un consolidato, importante ed efficace mezzo di spostamento internazionale anche durante le vacanze estive verso la tanto apprezzata costa adriatica. La sostenibilità unitamente alla comodità e alla mancanza di stress durante il viaggio sono stati fattori determinanti nelle scelte dei passeggeri».

«La virtuosa collaborazione con le ferrovie tedesche avviata nel 2016 – sottolinea l’assessore regionale al turismo, Andrea Corsini – diventa di anno in anno più proficua. Il collegamento Monaco-Rimini fa parte dell’ampia strategia della Regione per un turismo in Riviera sempre più ecosostenibile e slow, grazie alle tante Ciclovie e piste ciclabili che, una volta scesi dal treno e noleggiata una bici, magari elettrica, permettono di scoprire piacevolmente la costa e il suo entroterra. I positivi dati sui passeggeri della stagione 2022 sono l’ennesima conferma di un ritorno dei turisti di lingua tedesca, un segnale confortante che testimonia l’efficacia della campagna promozionale avviata dalla Regione nei primi mesi dell’anno proprio sui mercati “DACH”».

Per quanto attiene più in generale ai flussi dai mercati di lingua tedesca (Germania/Austria/Svizzera), nel periodo maggio-settembre 2022 la Riviera Romagnola, secondo i dati dell’ufficio Statistica della Regione Emilia-Romagna, ha registrato complessivamente 2.827.298 presenze turistiche, di cui 1.870.687 tedeschi (+44,7% sul 2021 e +4,9% sul 2019), e 497.195 arrivi, di cui 299.262 provenienti dalla Germania (+43,8% sul 2021 e +5,2% sul 2019). 

«Programmare e investire per accorciare le distanze con i nostri mercati esteri consolidati rende sempre più competitivo ed internazionale il nostro turismo – queste le parole del Sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad –. Quella che nel 2016 era nata come una sfida, anno dopo anno ha visto rafforzare i suoi risultati e oggi il collegamento Monaco-Rimini è un esempio virtuoso del viaggiare “smart”, in modo sostenibile, con servizi efficienti e a misura di viaggiatore. Come destinazione Romagna lavoriamo per consolidare i collegamenti, che sono fondamentali, nei prossimi anni e lo facciamo ora perché proprio in questa fase è ancora più importante programmare guardando con fiducia alla stagione 2023».

Ultimi Articoli

Scroll Up