Home > Cronaca > Ricciardi: “Niente ballo al chiuso senza mascherina, bacio solo fra vaccinati”

Ricciardi: “Niente ballo al chiuso senza mascherina, bacio solo fra vaccinati”

“Sulle discoteche mi sembra di rivivere il giorno della marmotta, di tornare allo scorso anno e al disastro vissuto con le riaperture delle discoteche. Non si può ballare e parlare al chiuso senza mascherina, sì invece se c’è un pass vaccinale”. Lo dichiara Walter Ricciardi, ordinario alla Cattolica e consulente del ministro della Salute Roberto Speranza e del ministero della salute francese, intervenendo su La7, a ‘L’aria che tira’.

“Non mi unisco all’appello del direttore scientifico Francesco Vaia sulla libertà di bacio. Se una persona vaccinata ne bacia un’altra altrettanto immunizzata allora sì, diversamente dico di no, dico di stare attenti” ha proseguito.

Sulla necessità della doppia dose, Ricciardi ha spiegato: “Israele è un paese che può stare tranquillo perché ha vaccinato la maggior parte delle persone con la doppia dose, per cui, la variante Delta, ovvero quella che prima chiamavamo indiana e che sembra contagiare chi ha una sola dose, non corre rischi. Diversamente invece dal Regno Unito, dove la copertura con la sola prima dose è molto ampia”.

Rispetto alla campagna vaccinale, Ricciardi ricorda anche che “la protezione data dal vaccino, per funzionare, deve essere offerta a tutta la popolazione eleggibile in termini di età, a maggior ragione nei confronti delle persone da raggiungere più difficilmente e non conta se siano migranti regolari o irregolari. Il virus può essere portato da tutti, per questo ci dobbiamo attrezzare per cercare di proteggerci”.

E aggiunge, criticamente, che “in tutta l’Africa ci sono meno vaccinati che in Italia. É illusorio pensare che se si vaccina solo l’Europa il virus si arresterà al confine”.

(Agenzia DIRE)

Ultimi Articoli

Scroll Up