Home > Primo piano > Riccione, 13enne pestata per gelosia da coetanee, quattro identificate dai Carabinieri

Riccione, 13enne pestata per gelosia da coetanee, quattro identificate dai Carabinieri

Sono quattro e tutte di età compresa tra 13 e 15 anni le protagoniste dell’aggressione di una giovane tredicenne peruviana consumata lo scorso 20 dicembre nei pressi della spiaggia antistante il Piazzale Roma di Riccione.

A dimostrarlo sono state le indagini condotte ancora una volta dai carabinieri della Stazione di Riccione, avviate a seguito della denuncia presentata dalla vittima e dai propri genitori: una fitta attività di acquisizione ed analisi dei filmati degli impianti di videosorveglianza del centro, che hanno consentito di ricostruire gli attimi dell’aggressione da cui la tredicenne era riuscita a sottrarsi solo a seguito dell’intervento di alcuni componenti della propria comitiva.

Un “regolamento di conti” scaturito dalla gelosia: da quanto ricostruito la vittima si sarebbe colpevolmente invaghita di un giovane coetaneo già finito, però, nel cuore di una delle assalitrici.

E così, dopo essersele promesse via social, lo scorso 21 dicembre è scattata l’aggressione: due quindicenni, una tredicenne e una quattordicenne, tutte del posto (due residenti a Misano Adriatico, una a Riccione ed una a Rimini), hanno accerchiato la loro vittima e l’hanno colpita a suon di calci e schiaffi per poi fuggire via.

Identificate e deferite alla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna, le quattro amiche dovranno ora rispondere del reato di lesioni personali aggravate.

Continua incessante l’attività di monitoraggio del cosiddetto fenomeno delle baby gang e di prevenzione di questi fenomeni delinquenziali, i cui autori sono ormai stati già ben individuati ed identificati dai Carabinieri tra i vari gruppi che affollano le vie riccionesi nel weekend.

Ultimi Articoli

Scroll Up