Home > Primo piano > Bufera social sul sindaco di Riccione. Bonaccini: “Vergogna, rilancia fake news perché non ha argomenti né etica”

Bufera social sul sindaco di Riccione. Bonaccini: “Vergogna, rilancia fake news perché non ha argomenti né etica”

Insolita e intensa attività social del sindaco di Riccione. Renata Tosi, già molto presente e puntuale nell’universo digitale, ha intensificato ulteriormente il suo impegno condividendo sul suo profilo Facebook una quantità di post inusitata. Non solo: diversi di questi post sono fakenews messe in rete da testate ben note per diffondere notizie false. Notizie talvolta vecchie di anni e ampiamente smentite, ma che tuttavia vengono ancora fatte circolare.

Solo per fare qualche esempio, Tosi ripesca dalla rete alcuni articoli relativi a Bibbiano o alla destinazione delle case popolari.

 

Alcuni di questi post sono stati poi scomparsi dalla pagina del sindaco di Riccione. Come quello, risalente al 2014, che parlava di uno Stefano Bonaccini indagato per lo scandalo “spese pazze”. Pubblicato questa mattina e poi cancellato.

Ma la rimozione non è bastata a placare l’ira del candidato del centro sinistra: “Se si arriva a mentire, sapendo di mentire – scrive Bonaccini anche lui su Facebook – per colpire l’avversario vuol dire che non si hanno argomenti. E nemmeno un’etica”.

“La sindaca leghista Tosi di Riccione rilancia come fosse attualità una notizia di 5 anni mezzo fa. All’epoca fui indagato, al pari di quasi tutti i consiglieri regionali, per l’utilizzo dei fondi ai gruppi – continua Bonaccini – . Chiesi immediatamente di essere ascoltato dai magistrati per chiarire la mia posizione e in pochi giorni la cosa si chiuse perché il fatto non sussisteva. Il tutto fu talmente rapido e lineare che non ricevetti neppure un avviso di garanzia e potei candidarmi a testa alta alle scorse elezioni regionali. E vincendole diventare Presidente di questa bellissima regione”.

“Le mie idee possono piacere o meno, si chiama democrazia – aggiunge -. Ma sono una persona perbene. Provengo da una famiglia umile e vivo nella stessa casa dove sono cresciuto fin da bambino. Non ho altri patrimoni, fondi o ricchezze. Per qualcuno sembra impossibile che si possa far politica senza cercare arricchimento o vantaggi personali. Invece io sono stato educato così e conosco tante persone, di destra e di sinistra, che in questo sono come me. Perché l’onestà non ha colore politico. Mi si critichi su tutto ma su questo perdete il vostro tempo, ve lo assicuro”.

“Quando si arriva a rilanciare fake news del genere è perché si è disperati, si pensa di aver già perso e si vuole allora tentare il tutto per tutto. Si vergogni Sindaca”, conclude Bonaccini.

Numerosi anche i commenti negativi degli utenti, con molti che si domandano cosa abbia a che fare questo attivismo sui social con il ruolo di sindaco di Riccione.

Ultimi Articoli

Scroll Up