Home > Ultima ora sport > A Riccione il campionato nazionale di ciclabilità urbana organizzato da Legambiente 

A Riccione il campionato nazionale di ciclabilità urbana organizzato da Legambiente 

A settembre si rinnova nei centri urbani la sfida a pedali del Giretto d’Italia, il campionato nazionale della ciclabilità urbana organizzato da Legambiente con il sostegno di CNH Industrial insieme a Euromobility, Associazione Italiana Mobility Manager e VeloLove in collaborazione con le amministrazioni comunali aderenti. 

L’obiettivo è di stimolare e incentivare anche nel nostro Paese la diffusione e l’uso quotidiano della bici, del Bike to Work e Bike to School. Chi riuscirà a convincere più persone ad andare al lavoro e/o a scuola in bicicletta si aggiudicherà la maglia rosa della mobilità nuova. Una sfida quella del Giretto d’Italia che, come di consueto, viene lanciata nell’ambito della settimana europea della mobilità dedicata quest’anno alla bici e al camminare e che vedrà giovedì 19 settembre ben 25 città italiane contendersi il titolo di centro urbano più bike friendly. 

 

A Riccione, dalle 7.30 alle 9.30, verranno monitorati dai rappresentanti di Legambiente Provincia di Rimini i passaggi di coloro che avranno scelto la bicicletta per recarsi nelle scuole primarie e secondarie di primo grado attraverso il conteggio in check-point appositamente allestiti nelle vie Einaudi ed Alghero. 

Non solo monitoraggio rivolto nello specifico a due strade cittadine, ma una quindicina di volontari del Centri di Buon Vicinato di Riccione saranno coinvolti all’iniziativa. Saranno infatti presenti davanti a tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado per distribuire a bambini ed adulti rigorosamente in sella ad una bicicletta dei buoni gelato messi a disposizione dalle gelaterie riccionesi.

 

Il Giretto d’Italia vuole dimostrare che la bicicletta oggi è una reale alternativa al traffico e allo smog nelle città, e come tale deve essere considerato al pari degli altri mezzi di trasporto.

Secondo i dati elaborati da un recente rapporto realizzato da Isnart-Unioncamere e Legambiente è di circa 12 miliardi di euro il valore attuale del PIB (Prodotto Interno Bici), ovvero il giro d’affari generato dagli spostamenti a pedali in Italia, calcolando la produzione di bici e accessori, delle ciclo-vacanze e dell’insieme delle esternalità positive generate dai cittadini in bicicletta. I soli ciclisti urbani che usano ogni giorno la bicicletta sui percorsi casa-lavoro, o altro, sono ormai oltre 700mila.

 

La partecipazione del comune di Riccione all’iniziativa di Legambiente nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità 2019 con il Giretto d’Italia – afferma l’assessore ai servizi educativi Alessandra Battarra – non è a partita a caso dalle scuole. Promuovere l’abitudine di impiegare mezzi ecologici e salutari come la bicicletta, applicandola nei comportamenti quotidiani degli studenti lungo il percorso casa-scuola, riteniamo sia il primo passo per far ben comprendere ai più piccoli i vantaggi della due ruote. Vantaggi allargati ad un’altra sana abitudine, applicata nell’ambito della mobilità sostenibile, ossia quella di raggiungere scuola a piedi attraverso il servizio del Pedibus che anche quest’anno coinvolgerà gli alunni attraverso diversi percorsi dedicati. Ovviamente l’auspicio per l’utilizzo della bicicletta nella giornata di giovedì 19 settembre, è che la sensibilità non sia meramente simbolica ma che induca fattivamente a far riflettere sull’accessibilità del territorio nelle abitudini di vita quotidiane”.

Scroll Up