Home > Ultima ora politica > Riccione Civica: “Il comune saldi subito i canoni arretrati alla Polisportiva”

Riccione Civica: “Il comune saldi subito i canoni arretrati alla Polisportiva”

Nel dibattito, sempre più acceso sulla Polisportiva interviene Riccione Civica

“Riccione Civica torna a mettere al centro del dibattito il mondo Sport e parte proprio dagli ultimi accadimenti di attualità che in questi giorni tengono banco sui giornali sia locali che nazionali.

La dirigenza della Polisportiva “scoppia” e attacca direttamente l’amministrazione riccionese e questo a noi osservatori non stupisce affatto, poiché sono mesi che denunciamo un grave disinteressamento della macchina comunale verso il tutto il settore legato alle attività sportive.

 Si passa dal degrado degli impianti alle mancate manutenzioni straordinarie di molte strutture come il campo sportivo e la piscina comunale, solo per citare i dossier più rilevanti.

Riccione ha fatto crescere negli anni in modo rilevante non solo l’offerta di “sport” dedicata al territorio, ma da oltre 20 anni si è qualificata come “player di riferimento” per la pratica di molte discipline addirittura a livello internazionale (leggasi: STADIO DEL NUOTO). Inoltre, grazie alla proficua collaborazione tra mondo dello Sport e settore TURISTICO/RICETTIVO ha saputo offrire grandi opportunità economiche per la città.

Negli anni si sono consolidati appuntamenti e meeting assolutamente strategici proprio per sostenere economicamente la nostra città. Assieme alla promozione turistica, le molteplici occasioni sportive hanno assicurato agli imprenditori riccionesi un importante sostegno in termini di indotto economico.

Non dimentichiamo le centinaia di famiglie che lavorano e vivono grazie alla gestione delle strutture impegnate da anni nella promozione delle discipline che vengono praticate.

Donne e uomini che sono il vero cuore pulsante di questa “MACCHINA” preziosa ed estremamente delicata, risorse umane e maestranze che proprio in questo terribile 2020 sono state davvero provate dalla crisi pandemica e che oggi, più che mai, meriterebbero grande rispetto e considerazione.

Riccione Civica ancora una volta lo vuole ribadire:

 La città deve assolutamente sostenere queste infrastrutture, il ché non è solo provvedere alla loro manutenzione straordinaria quando si presenta.

Basta rimandi temporanei o scuse! L’amministrazione deve fare la sua parte ed ottemperare ai suoi impegni: SALDARE IMMEDIATAMENTE I CANONI DOVUTI ARRETRATI, ma soprattutto, utilizzare le risorse statali (chiuse in un cassetto) che ha ricevuto proprio per alleviare i disagi derivanti dalla crisi pandemica in modo da scongiurare la nefasta chiusura del servizio.

 Oggi è il momento di guardare oltre e di superare frizioni ed incomprensioni che sono culminate in questi giorni. Basta rumori di fondo, guardiamo avanti e facciamolo in Grande.

 Riprendiamo oggi il monito di ieri che ha lanciato Federalberghi:

 Federalberghi Riccione invita le parti in causa a riprendere un rapporto per un dialogo sereno e costruttivo per il bene di tutta la città”

 Massicci investimenti dovranno essere previsti in futuro. Lo spazio nel bilancio ordinario dell’ente lo troveremo insieme alla capacità di intercettare finanza “extra” da enti come Regione e Fondi europei, che nei prossimi anni saranno messi a disposizione.

Riccione tornerà di nuovo ad essere il “Punto di riferimento internazionale” con il prezioso sostegno di chi vorrà rilanciare lo Sport come chiave di sviluppo economico locale.

Abbassiamo i toni e lavoriamo guardando al futuro con progetti sostenibili. La città vuole delle risposte e non le polemiche!”

 

 

Scroll Up