Home > Speciale elezioni e referendum > Riccione, CNA chiama al confronto pubblico i quattro candidati

Riccione, CNA chiama al confronto pubblico i quattro candidati

Quattro candidati sindaci sostenuti da 16 liste con 361 aspiranti, di cui oltre 160 donne, alla carica di consigliere comunale.

Giovedì 19 maggio alle ore 17.00 CNA Riccione farà incontrare i quattro sfidanti per la carica di sindaco a Riccone si nel confronto pubblico “RICCIONE 2032 HARMONIOUS CITY – La città di dopodomani” organozzato da CNA. Daniela Angelini, Stefano Caldari, Claudio Cecchetto e Stefania Sinicropi saranno all’ Hotel Atlantic e sono chiamati esprimersi partendo dall’idea l’associzione degli artigiani ha della città, “maturata attraverso un serrato confronto all’interno del direttivo ed una continua ricerca sulle proposte innovative, con uno sguardo proiettato sul futuro: idee, strategie e suggestioni sulle quali i quattro candidati, per la prima volta allo stesso tavolo, sono chiamati a rispondere illustrando le rispettive posizioni”.

L’evento è a posti limitati fino ad esaurimento.

A Riccione il centrodestra è impegnato nella riconferma dopo i due mandati di Renata Tosi, il primo conclusosi anticipatamente. E il Partito democratico, con i suoi alleati, che punta a riconquistare la Perla Verde dopo l’ultima esperienza legata a Massimo Pironi. A rompere le uova nel paniere potrebbe essere Claudio Cecchetto, mentre l’ultima a confermare il suo impegno è stata per il Movimento 3 V Stefania Sinicropi. Attilio Cenni, patron dell’Hotel Des Bains, invece, ha da qualche settimana rinunciato alla sfida.

I candidati sindaco, oltre a Sinicopri con una lista e 20 candidati, sono dunque Daniela Angelini per la coalizione a sei costituita da Partito democratico, Coraggiosa, Movimento 5 Stelle, Riccione col cuore, Uniamo Riccione e 2030; sono 125 i nomi nelle sei liste. Stefano Caldari, assessore al Turismo per la giunta uscente, per il centrodestra e dunque Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e le civiche Generazione Riccione, Renata Tosi e Noi riccionesi, tutte con 24 candidati per un totale di 144. Infine il talent scout Cecchetto, che ci riprova nella Perla Verde dopo il tentativo nella vicina Misano Adriatico sostenuto da tre liste e 72 candidati: Fratelli di Riccione, lista Cecchetto e Riccione civica.

Proprio in corsa per Fratelli di Riccione c’è la candidata più giovane, Rosa Pia Fabiano nata nel 2003 e, oltre lei, sono altri otto i nati dopo il 2000. La lista più rosa è Renata Tosi con 15 donne su 24, mentre la sindaca uscente è capolista per Noi riccionesi.

Ultimi Articoli

Scroll Up