Home > Ultima ora economia e turismo > Riccione. Il Comune fa cassa e vende le azioni di Start ed Uni.Rimini

Riccione. Il Comune fa cassa e vende le azioni di Start ed Uni.Rimini

Il comune di Riccione prosegue nella dismissione delle sue partecipazioni azionarie. Con due delibere approvate dalla giunta mette all’asta l’intera partecipazione del Comune di Riccione in:
Start Romagna. Le azioni poste in vendita costituiscono un unico lotto funzionale non frazionabile che coincide con la complessiva partecipazione azionaria (n. 180.446 azioni) detenuta dal Comune di Riccione.
La Società “Start Romagna S.p.A.”, svolge i servizi pubblici di trasporto di persone, urbano, di bacino e di interbacino sia di tipo ordinario che speciale nonché i servizi di trasporto metropolitano.
Il prezzo a base d’asta è pari ad € 182.793,96 corrispondente allo 0,62% del patrimonio netto della società Start Romagna.
Le offerte dovranno giungere entro le ore 13:00 del giorno 05.10.2018.

Stessa sorte per la quota di partecipazione detenuta dal Comune di Riccione in Uni.Rimini. In questo caso si tratta della società per lo svolgimento, di azioni preordinate allo sviluppo dell’università, della ricerca scientifica e del sistema della formazione ed istruzione superiore nel territorio riminese, nel preciso presupposto dei relativi importanti effetti sull’economia e lo sviluppo locali in termini di crescita della produttività, di internazionalizzazione e di innovazione. Questa scelta dell’amministrazione di Riccione di non contribuire ad UniRimi fu oggetto di un acceso dibattito da parte delle forze politiche di minoranza. Il prezzo a base d’asta è pari ad € 19.680,63 corrispondente all’1,40% del patrimonio netto della società
Le offerte dovranno giungere entro le ore 13:00 del giorno 05.10.2018.

Scroll Up