Home > Ultima ora politica > Riccione, Corsini a Tosi: “Ordine pubblico spetta a Stato, semmai collabori”

Riccione, Corsini a Tosi: “Ordine pubblico spetta a Stato, semmai collabori”

Andrea Corsini replica a Renata Tosi, che aveva tirato il ballo la Regione dopo l’ennesimo episodio con una babygang protagonista di rapine a Riccione.

“La Regione si è da subito tempestivamente attivata – dice l’assessore regionale al Turismo – e non è vero che non ci sono stati rinforzi. Capisco perfettamente che in estate le località della Riviera romagnola possano trovarsi in situazioni di difficoltà sul fronte dell’ordine pubblico. E’ un problema che abbiamo presente e che non sottovalutiamo. Proprio per questo abbiamo più volte sollecitato Governo e Prefettura e i rinforzi a Riccione ci sono stati. Si può fare di più, ma ricordo alla sindaca che l’ordine pubblico è competenza dello Stato. Trovo ingeneroso scaricare le responsabilità sulla Regione, che per quello che è nelle sue competenze si è sempre impegnata e continuerà a impegnarsi per il bene della comunità regionale. Invito piuttosto Renata Tosi a darci una mano in un rapporto di proficua collaborazione istituzionale per chiedere ulteriori rinforzi al Governo”.

Il 21 giugno scorso i parlamentari della Lega Jacopo Morrone e Elena Raffaelli – che a Riccione è assessore alla Polizia municipale, avevano ringraziato il Governo nella persona del sottosegretario leghista Nicola Molteni, per l’invio dei rinforzi estivi alle forze dell’ordine, perlatro in provincioa di Rimini inferiori rispetto al 2019, ultimo anni pre-covid.

Ultimi Articoli

Scroll Up