Home > Ultima ora Attualità > Riccione: dal Comune il trasporto per gli anziani per raggiungere il punto di vaccinazione

Riccione: dal Comune il trasporto per gli anziani per raggiungere il punto di vaccinazione

Il punto vaccinazioni di Riccione al centro Perla Verde sarà attivo, stante alle indicazioni dell’Ausl Romagna, da giovedì 25 febbraio ed eseguirà, come da piano sanitario, 300 vaccini al giorno, al momento, per over 85. La sede è stata individuata dall’amministrazione comunale di Riccione che sta stipulando con la società Coop Alleanza 3.0, proprietà dei locali ‘Perla Verde’ di via Berlinguer, un contratto di affitto, per l’importo pari a 22.500 euro sarà utilizzato il il fondo per la zona rossa. 

L’ampiezza dei locali permettono importanti flussi d’utenza programmata anche in considerazione che la sede servirà un bacino più ampio del comune di Riccione, ma sarà l’hub per territori limitrofi. In questi giorni l’Ausl sta procedendo alla sistemazione dei locali (800 mq) che sono dotati di ampio parcheggio e serviti da trasporto pubblico. Per quanto riguarda il trasporto, il Comune di Riccione ricorda che per gli anziani non autosufficienti e per tutti gli over 65 c’è un sistema di trasporto sociale che il Comune eroga nell’ambito del progetto distrettuale. Anche gli anziani (al momento over 85) e disabili che si vaccineranno se non hanno una rete familiare che li possa supportare possono fruire del servizio telefonando al 0541 4289901. Resta poi attivo il numero del Comune di Riccione per tutte le richieste di supporto inerenti alle problematiche Covid. Il numero per le emergenze Covid è 0541 608310 attivo dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 10.30 con un operatore dedicato.

Crediamo giusto in questo momento particolare e, viste le difficoltà che ci sono state ieri all’avvio della campagna vaccinale, dare il nostro apporto come amministrazione – ha detto il sindaco di Riccione, Renata Tosi –. So bene che mettere da parte le polemiche quando si parla di Covid e di vaccini,  di restrizioni e di sacrifici è una cosa difficile. Viene naturale protestare, a questo punto, però stavolta deve venire prima la collaborazione, la compostezza e la tenacia. C’è un momento in cui dobbiamo remare tutti dalla stessa parte, cioè quella del rispetto della salute e mettere a disposizione le proprie competenze per il bene comune. Che i vaccini funzionino è interesse della comunità di Riccione e di tutti in Romagna, per il turismo, per le famiglie e per il lavoro. Quindi abbiamo messo a disposizione le forze possibili che abbiamo, i mezzi per il trasporto e gli operatori per dei numeri per le emergenze attivate da Comune dando un apporto affinché questa campagna vaccinali ci porti verso la fine dell’emergenza“.

Scroll Up