Home > Ultima ora politica > Riccione. I redditi di consiglieri comunali e assessori

Riccione. I redditi di consiglieri comunali e assessori

Sono stati pubblicati sul sito del Comune di Riccione le denunce dei redditi del 2019.

Ricordiamo che si tratta di un obbligo di legge. Entro il 30 novembre di ogni anno, “tutte le amministrazioni pubbliche, dice la norma,  compresi gli enti pubblici vigilati, quelli sui quali le Pubbliche Amministrazioni hanno potere di indirizzo e di controllo e le società partecipate, devono pubblicare sul proprio sito, la situazione reddituale e patrimoniale degli amministratori. Le dichiarazioni sono aggiornate annualmente”

Quattro consiglieri Comunali non hanno ancora fatto pervenire la dichiarazione patrimoniale e dei redditi riferita al 2018. Si tratta dei consiglieri di minoranza di Patto Civico e 5 Stelle (ora Riccione Civica) Carlo Conti ed Andrea Del Bianco e del consigliere di Patto Civico (ora nel gruppo misto) Fabio Ubaldi. Tra i consiglieri di maggioranza non ha presentato la denuncia dei redditi Sara Majolino.

Tra i consiglieri comunali Fabrizio Pullè di Noi Riccionesi si conferma con il reddito più alto con  124 mila euro anche se in diminuzione rispetto al reddito 2018 di oltre 60mila euro.

Seguono Marina Gambetti (primario ospedaliero in pensione) e Sabrina Vescovi del Pd. Chiudono, questa speciale classifica i consiglieri Greta Testa di Forza Italia e Paolo Tonti della lista Civica Tosi che hanno dichiarato di non avere reddito.

Novità tra i componenti la giunta comunale.

Elena Raffaelli, eletta in Parlamento nel mese di marzo 2018, ha scalzato dal primo posto il sindaco Renata Tosi. La parlamentare ed assessore ha infatti dichiarato 95 mila euro di reddito.

Rispetto all’anno scorso i consiglieri comunali di maggioranza Galassi e Pellegrino incrementano il reddito di 25mila e 18mila euro rispetto alla dichiarazione 2018.

Scroll Up