Home > Ultima ora economia e turismo > Riccione. La giunta Tosi non vuole la riduzione della plastica sulla spiaggia

Riccione. La giunta Tosi non vuole la riduzione della plastica sulla spiaggia

Il Comune di Riccione ha approvato una mozione presentata dai gruppi consigliari. La mozione prevede richiede la riduzione nelle sedi comunali degli articoli in plastica monouso, la promozione di campagne di sensibilizzazione e promozione, a partire dalle scuole, l’impegno a predisporre un’ordinanza comunale che porti ad anticipare la direttiva europea del 2019 – che prevede la messa a bando entro il 2021 di dieci tipologie di oggetti di plastica monouso – di intraprendere un percorso condiviso con le associazioni di categoria direttamente e strettamente coinvolte dalle nuove direttive.

Il testo è stato arricchito da alcuni emendamenti delle forze di minoranza ed è stato approvato all’unanimità

Dopo pochi minuti non è stato approvata un’altra mozione presentata dal gruppo consigliare del Pd, che sempre sullo stesso tema della plastica impegnava la Giunta comunale ad integrare l’ordinanza balneare di Riccione che:

VIETI, sulle spiagge del Comune di Riccione, la distribuzione e la vendita diretta ai clienti di bicchieri, cannucce, stoviglie, posate, piatti ed agitatori in plastica usa e getta;
CONSENTA di vendere bevande in bicchieri di carta monouso o di materiale compostabile monouso o, infine, di materiale plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile nonché distribuire ai clienti di bicchieri, cannucce, stoviglie, posate, piatti ed agitatori monouso di carta o di materiale naturale o comunque compostabile.
IMPONGA che, a seconda della tipologia di bicchieri, cannucce, stoviglie, posate, piatti ed agitatori monouso eventualmente utilizzati nel punto vendita (bar, ristorante o risto-bar), i concessionari interessati debbano farsi carico di comunicare adeguatamente alla clientela la tipologia di materiale se carta o compostabile e, nel caso, di collocare negli spazi comuni dell’attività contenitori per il corretto conferimento dei rifiuti.
GARANTISCA che al fine di smaltire eventuali scorte di materiale in plastica il divieto di cui sopra decorra dalla stagione turistica 2020.

La mozione è stata bocciata dalla maggioranza di centrodestra ed approvata dalla forze di minoranza

Analoghe ordinanze sono state fatte da altri comuni costieri ad iniziare da Rimini

Scroll Up