Home > Primo piano > Riccione, la piccola Beatrice partorita in casa. Il padre: “L’ho liberata dal cordone”

Riccione, la piccola Beatrice partorita in casa. Il padre: “L’ho liberata dal cordone”

A Riccione lo scorso giovedì 21 ottobre è nata Beatrice. La piccola è venuta alla luce nella casa della famiglia Masini aiutata dal babbo Filippo e della mamma Valentina.

La piccola Beatrice è nata 10 gironi prima della scadenza del tempo in casa mentre la mamma si stava preparando per andare alla visita in preparazione del parto. “Avevo accompagnato la mia figlia più grande – racconta Filippo Masini, di professione chef – dai miei e quando sono tornato a casa, mia moglie mi ha detto che c’eravamo. Beatrice, quasi tre chili, è nata così, con mamma e papà in casa, alle 13.10 di giovedì scorso. Quando è venuta alla luce, aveva il cordone ombelicale intorno al collo, l’ho liberata, l’ho messa a testa in giù, uno schiaffetto sul sederino e lei ha iniziato a piangere. Era fatta“.

A fare loro gli auguri e i complimenti l’assessore al Turismo del Comune di Riccione.  “Una nascita eccezionale a Riccione – ha detto Caldari – e un augurio di tutto cuore alla famiglia della piccola Beatrice, aiutata a nascere in casa dal papà e dalla mamma. La città di Riccione dà il benvenuto a Beatrice e un abbraccio alla sorellina maggiore, Virginia, di due anni. Appena ho appreso il lieto evento mi sono voluto congratulare con la coppia di genitori che hanno dimostrato sangue freddo e grande temperamento nell’affrontare praticamente da soli, la nascita della secondogenita. Auguri quindi da tutta l’amministrazione del comune di Riccione”.

Ultimi Articoli

Scroll Up