Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Riccione, la Piramide del Cocoricò tornerà a risplendere. A Pasqua l’inaugurazione?

Riccione, la Piramide del Cocoricò tornerà a risplendere. A Pasqua l’inaugurazione?

Si tornerà a ballare sotto la ‘Piramide’ di vetro del Cocoricò, tempio della musica riccionese noto in tutta Europa e chiuso – negli scorsi mesi – in seguito al fallimento della società che lo aveva in gestione. Come riporta l’edizione riminese de ‘il Resto del Carlino’ e come confermato dall’Ansa nelle scorse ore i proprietari dell’immobile e il patron di una delle discoteche storiche della Riviera romagnola, l”Altromondo Studios’, hanno siglato un accordo, della durata di otto anni, per la gestione del ‘Cocco’ che ora è pronto a rinascere e a aprire una nuova stagione.

Secondo il quotidiano, che riporta la posizione dei nuovi vertici, il locale – a rischio degrado dopo l’abbandono degli scorsi mesi – sarà oggetto di ristrutturazione e potrebbe essere riaperto per Pasqua, prima dell’estate, nella cornice di un progetto a lungo termine e di ampio respiro per il Cocoricò che manterrà il suo storico nome e continuerà ad essere discoteca.

Tuttaivia il marchio e il logo non sono stati ancora acquisiti. “Ma faremo di tutto per mantenere il nome del Cocoricò “, spiega Enorico Galli. “Le opere di riqualificazione saranno importanti, il Cocco rimarrà il tempio dell’elettronica ma con i nuovi interventi potremo aumentare l’offerta musicale e degli eventi che ospiteremo“.

In particolare, pare che l’obiettivo sia aumentare la capienza e portarla fino a 3.500 persone. Per quel che riguarda le opere di restauro e riqualificazione, l’intera area circostante alla Piramide e la stessa celebre struttura necessitano di interventi piuttosto invasivi alla luce del degrado in cui da diversi mesi riversa l’intera area.

Scroll Up