Home > Ultima ora Attualità > Riccione. Morì dopo una caduta nel sottopasso. Nessun colpevole

Riccione. Morì dopo una caduta nel sottopasso. Nessun colpevole

Era il 10 aprile del 2018 quando in viale Da Verrazzano a Riccione nella corsia lato sud nel sottopasso ferroviario un’anziana donna che procedeva in bicicletta è stata trovata esanime sull’asfalto dai passanti. Intervenuti immediatamente i soccorsi e trasportata all’ospedale “Bufalini” di Cesena, per Annunziata Coco di 72 anni, residente a Castenaso (BO), ma domiciliata a Misano Adriatico non c’è stato nulla dare fare.

La Polizia Municipale di Riccione ha cercato di ricostruire la dinamica dell’incidente ascoltando i testimoni e visionando le videocamere di sorveglianza presenti.

Ad ottobre 2018 la Procura della Repubblica di Rimini, sulla base anche di una perizia aveva accertato che donna non è caduta da sola ma quasi sicuramente è stata travolta da un’auto. Infatti il perito che ha analizzato le ferite riportate dalla vittima, aveva concluso che la fosse stata travolta da una macchina. Visionati i filmati, gli investigatori avevano ristretto il campo a tre mezzi che erano passati nell’orario compatibile con l’investimento. I proprietari dei tre mezzi sono stati individuati ed indagati per omicidio stradale.

Dopo ulteriori approfondimenti il PM ha proposto l’archiviazione per tutti i sospettati. Non è stata ravvisata nessuna guida imprudente, violazioni del codice della strada e tanto meno prove certe su chi può aver fatto cadere la donna 74enne.

I Ris di Parma hanno trovato tracce, sulla scarpa della donna, di un pneumatico incompatibile con quelli delle auto sottoposte ad indagine. Vi era una quarta auto?  Oppure la donna ha perso l’equilibrio da sola? Risposte per ore inevase

Scroll Up