Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Riccione, partono le rassegne culturale dell’estate 2020

Riccione, partono le rassegne culturale dell’estate 2020

A Riccione si accende l’estate 2020 dopo l’uscita su Netflix del film Sotto il sole di Riccione che ha riscosso tanto successo di pubblico online. Poi è stata la volta dell’ultimo videoclip di Random dal titolo Sono un bravo ragazzo, un po’ fuori di testa, che in una settimana ha registrato oltre un milione e mezzo di visualizzazioni. Dopo il cinema e la musica, Riccione si appresta ad accogliere scrittori di importanza nazionale e propone un ciclo di incontri dedicati a presentazioni, dialoghi e conversazioni culturali inaugurando Conversazioni e libri sotto il sole di Riccione. Una proposta che per la prima volta unisce tre realtà distinte della città e promuove un progetto coordinato, lungo tutto il mese di luglio, in due location d’eccezione: l’intima piazzetta Parri a Riccione Paese e l’elegante Villa Franceschi, gioiello in stile art nouveau oggi galleria d’arte moderna e contemporanea.

L’istituto culturale che fa da capofila è la Biblioteca comunale di Riccione, e propone la rassegna Riccione Paese dei libri: quattro incontri in cui autori di fama nazionale presenteranno il proprio libro e avranno la possibilità di dialogare con il pubblico. La serata inaugurale di sabato 11 luglio vede protagonista l’autore Stefano Medas che presenterà in anteprima nazionale il suo libro Il Testimone; si prosegue venerdì 17 luglio con Glauco Selva che parlerà del suo testo Dante il Romagnuolo; venerdì 24 luglio sarà protagonista Helene Blignaut con African Delirium e la rassegna si concluderà venerdì 31 luglio con Prima lezione di archeologia medievale di Andrea Augenti. Gli eventi sono a ingresso libero e si terranno alle ore 21 in piazzetta Parri, cuore di Riccione Paese.

Villa Franceschi sarà lo scenario della rassegna Senza paura, organizzata dall’associazione Identità Europea e Valerio Savioli per riflettere sulle conseguenze dell’emergenza sanitaria che ci ha travolto, sulle ripercussioni psicologiche causate dalla paura costante e prolungata del Covid-19 e la furia iconoclasta che sta portando alla distruzione molti simboli della storia. Nella serata inaugurale intitolata Il grande Inganno. Tra esperimento sociale e furia iconoclasta, domenica 12 luglio interverranno Adolfo Morganti, psicoterapeuta editore della casa editrice Il Cerchio e presidente di Identità Europea, e Francesco Borgonovo, giornalista e vicedirettore del quotidiano La Verità; si prosegue domenica 19 luglio con Il grande gioco. Equilibri geopolitici e nuovi orizzonti dopo il Coronavirus in cui interverranno Fausto Biloslavo e Paolo Sensini; infine si conclude domenica 26 luglio con La crisi della crisi. Cause, sviluppi e scenari futuri di una crisi senza fine in cui interverrà Nino Galloni. Tutti gli appuntamenti, che saranno moderati da Valerio Savioli, si terranno alle ore 21 ad ingresso libero.

La terza rassegna è organizzata dall’associazione Insieme per Riccione e si intitola Festival delle storie e delle arti, giunta alla VI edizione. L’affascinante Villa Franceschi sarà scenario di incontri, dialoghi e presentazioni di libri che restituiscono la memoria e le atmosfere della città di ieri e di oggi. Il primo appuntamento è sabato 18 luglio con Sapore di Mare, Sapore di… Riccione. Attraverso immagini, filmati, canzoni e un pizzico di ironia, si raccontano i principali aspetti del glamour vacanziero degli anni 60-70 del XX secolo. Il mattatore è Vittorio Costa, presenta Alessandro Formilli. Sabato 25 luglio è la volta di Riccione Marina – Memorie balneari del Novecento. Carlo Volpe ed Armando Semprini, memorie storiche della Città di Riccione, rispondono alle domande di Formilli sulla nascita e lo sviluppo dell’industria dell’ospitalità, sugli imprenditori, sulla costruzione delle moderne strutture ricettive; il fine è quello di ritrarre con precisione lo spirito locale che ha trasformato una terra povera in una capitale estiva. Entrambi gli appuntamenti si terranno alle ore 21.20 ad ingresso libero.

Il progetto gode di una grafica coordinata a cura dello Studio Luca Sarti che permette una narrazione univoca, decisione fortemente voluta dal Comune di Riccione che intraprende e favorisce iniziative come queste proprio perché mira a creare un network culturale in città e lo fa in modalità intersettoriale. A realizzare l’evento è l’assessorato Turismo Sport Cultura Eventi insieme alla Biblioteca comunale, tutti gli eventi rientrano nel palinsesto degli eventi estivi del Comune di Riccione dal titolo Sotto il sole di Riccione.

Scroll Up