Home > Ultima ora cronaca > Riccione: pesca un tonno di 40 kg, multa da 4 mila euro

Riccione: pesca un tonno di 40 kg, multa da 4 mila euro

Pesca un tonno da 40 kg, ma in questo periodo le catture di questa specie sono vietate e il colpo da fortunato si trasforma in una multa da 4 mila euro.

La Capitaneria di Porto di Rimini assieme al personale della Capitaneria di porto di Pesaro, ha condotto nei giorni scorsi un’attenta attività di indagine volta a reprimere fenomeni di pesca illegale, così da garantire uno sfruttamento sostenibile delle risorse ittiche.

Nello specifico, l’attività di polizia è consistita in appostamenti, da parte degli uomini del locale ufficio marittimo di Riccione, sotto il coordinamento della Sala Operativa della Guardia Costiera di Rimini, che hanno riguardato
una piccola imbarcazione da diporto, la quale è risultata sbarcare in porto con un esemplare di Tonno Rosso del peso di circa 40 kg, subito sottoposto a sequestro amministrativo con relativa verbalizzazione al pescatore (non professionale) e conduttore dell’imbarcazione.

La violazione contestata è quella stabilita dal Reg. (UE) n°1627/2016 il quale statuisce all’art. 11, c. 4: “La pesca sportiva e ricreativa del tonno rosso è autorizzata nell’Atlantico orientale e nel Mediterraneo nel periodo
dal 16 giugno al 14 ottobre”.

Importanti le conseguenze per il trasgressore/pescatore sportivo. L’accertamento ha infatti comportato l’elevazione di un verbale amministrativo di 2.000 euro, importo raddoppiato in considerazione delle violazioni che riguardano la filiera del tonno rosso, ed il sequestro dell’esemplare pescato illegalmente.

Scroll Up