Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Riccione: “Pina Bausch a Roma” nella selezione ufficiale dei Nastri d’Argento

Riccione: “Pina Bausch a Roma” nella selezione ufficiale dei Nastri d’Argento

Anche Riccione è presente nella selezione ufficiale dei Nastri d’Argento 2018, i prestigiosi premi assegnati sin dal 1946 dai giornalisti cinematografici italiani. Merito di Riccione Teatro e del documentario «Pina Bausch a Roma», firmato da Graziano Graziani e prodotto proprio dall’associazione riccionese in collaborazione con l’Archivio Teatrale Andrés Neumann/Il Funaro Centro Culturale.

Il film è stato inserito tra i 100 titoli ammessi alla selezione ufficiale dei Nastri d’Argento – Documentari. La lista è stata curata da Maurizio Di Rienzo, delegato del Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani (Sngci), e comprende film proposti nell’anno solare 2017 da festival o rassegne specializzate, usciti in sala, dvd, sul web o trasmessi in tv. Oltre a «Pina Bausch a Roma», sono rientrati nella selezione ufficiale solo quattro altri film dedicati al mondo del teatro (sottosezione «Dal teatro allo schermo»). I finalisti saranno annunciati nei prossimi giorni e i premi saranno consegnati il 1° marzo prossimo a Roma, nel nuovo spazio WEGIL di Trastevere.

Nato da un’idea del direttore di Riccione Teatro Simone Bruscia e di Andrés Neumann, il film di Graziano Graziani (voce di Radio 3 Rai e autore di Rai 5) indaga lo straordinario rapporto di Pina Bausch con la città eterna. La coreografa che ha stregato Fellini, Almodóvar e Wenders ha dedicato a Roma due spettacoli indimenticabili, «Viktor» (1986) e «O Dido» (1999), e nelle sue residenze artistiche ha scandagliato la città a fondo, tra pranzi in trattoria, incursioni in sale da ballo, passeggiate al mercato, nelle periferie multietniche, nei campi rom, nei locali transgender e nei circoli di cultura omossessuale. A ricordare quel periodo sono testimoni eccellenti come Matteo Garrone, Mario Martone, Cristiana Morganti, Vladimir Luxuria, Leonetta Bentivoglio, Maurizio Millenotti, Claudia Di Giacomo, Ninni Romeo. Tra gli intervistati c’è lo stesso Andrés Neumann, storico produttore di Pina Bausch e collaboratore del Tanztheater Wuppertal.

Ad aprile 2017 «Pina Bausch a Roma» è stato proiettato al Teatro Argentina di Roma, che ha dedicato al film una serata speciale da tutto esaurito, culminata con la consegna della Lupa capitolina al Tanztheater Wuppertal in memoria di Pina Bausch. Proiezioni ed eventi speciali sono stati organizzati anche al Cinema Farnese Persol di Roma, allo Spazio Oberdan Cineteca Italiana di Milano, al Centro culturale Il Funaro di Pistoia e, di recente, al Festival del Cinema Italiano di Madrid.

Da anni Riccione Teatro – associazione che organizza il Premio Riccione per il Teatro, il Riccione TTV Festival e la stagione teatrale dello Spazio Tondelli – dedica retrospettive video al teatrodanza e a Pina Bausch. Vetrina privilegiata di queste rassegne, presentate in Italia e all’estero, è il Riccione TTV Festival, che ha anche proiettato i work in progress del film «Pina Bausch a Roma».

Info:

www.riccioneteatro.it

Ultimi Articoli

Scroll Up