Home > Ultima ora Attualità > Riccione, prende forma la struttura in legno della scuola Panoramica – FOTO

Riccione, prende forma la struttura in legno della scuola Panoramica – FOTO

La nuova scuola Panoramica sta prendendo forma nello stabilimento di Francavilla in Sinni, in provincia di Potenza in Basilicata, dove ieri il sindaco di Riccione, Renata Tosi, l’assessore ai Lavori Pubblici, Lea Ermeti, il presidente del consiglio comunale, Gabriele Galassi e il dirigente dei lavori pubblici del Comune di Riccione, Michele Bonito, hanno effettuato un sopralluogo per accertare lo stato dell’avanzamento lavori. La nuova scuola Panoramica è costruita tutta in legno nello stabilimento di Francavilla dalla ditta Edil Legno, dei fratelli Paolo e Policarpo Abitante (nella foto con sindaco, assessore e dirigente del comune) specializzati nelle costruzioni eco sostenibili con materiali naturali, particolarmente adatti all’edilizia scolastica e sociale.

“Abbiamo potuto visionare tutta la parte riguardate la struttura – ha detto l’assessore Ermeti – nonché i lagnami usati per la rifinitura e per i pavimenti che sono stati già imballati per il trasporto. E’ già tutto pronto e la ditta, che si è aggiudicata l’appalto per la realizzazione della nuova scuola primaria Panoramica, con un investimento dell’amministrazione di Riccione di 2 milioni e 800 mila euro, si sta organizzando per il trasporto e il trasferimento nel sito dove nel frattempo sono state gettate le fondamenta e spianato il terreno per l’impianto in legno”.

“La parte di edificato, che sono le fondamenta sono finite – ha spiegato il sindaco Tosi -. Tra qualche giorno, a marzo, inizieranno i lavori in superficie per la palestra che dovrebbe essere completata entro il mese, poi proseguiranno. I materiali che arriveranno a breve a Riccione saranno stoccati nei magazzini Geat e poi verranno assembrati in loco. Nei prossimi giorni organizzeremo un incontro, compatibilmente con gli impegni del dirigente scolastico, con i genitori e l’amministrazione per condividere lo stato di avanzamento dei lavori e le tempistiche per la nuova scuola”.

Scroll Up