Home > Ultima ora cronaca > Riccione, presi spacciatore di coca e ladra che faceva mendicare minori

Riccione, presi spacciatore di coca e ladra che faceva mendicare minori

Nel pomeriggio di giovedì 12 dicembre, i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R. della Compagnia di Riccione hanno tratto in arresto J.E. di origine albanese residente a Riccione, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Rimini.

Il provvedimento è scaturito da un’articolata attività info-investigativa che ha permesso di raccogliere elementi probatori precisi e dettagliati in ordine alla sua attività: spaccio di cocaina. Gli uomini dell’Arma di Riccione, dopo le formalità di rito l’hanno sottoposto al regime degli arresti domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Nella serata di ieri, i militari della locale Stazione hanno tratto in arresto anche A.J. di 26 anni, originaria della provincia di Rovigo, a Riccione senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicata, dando esecuzione ad un provvedimento di unificazione pene concorrenti e contestuale ordine di carcerazione, emesso lo scorso 4 dicembre dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini.

Deve scontare  4 anni, 5 mesi e 5 giorni di reclusione per i reati di furto aggravato e coinvolgimento di minori nell’accattonaggio. L’arrestata, espletate formalità di rito, è stata condotta presso la Casa circondariale di Forlì, come disposto da A.G. mandante.

Scroll Up