Home > Cronaca > Riccione, Renata Tosi richiesta di rinvio a giudizio: “Abusò del suo ruolo per la casa di famiglia “

Riccione, Renata Tosi richiesta di rinvio a giudizio: “Abusò del suo ruolo per la casa di famiglia “

Renata Tosi è stata rinviata a giudizio per abuso d’ufficio nel procedimento penale che riguarda l’abuso edilizio nella casa di famiglia.

I fatti risalgono a fine maggio 2017 nel pieno della campagna elettorale che si concluderà con la rielezione della Tosi a sindaco di Riccione. Riguarda un tetto più alto di alcuni centimetri e una finestra che diventa una porta: un piccolo abuso edilizio commesso 18 anni fa.

Renata Tosi aveva commentato a suo tempo: «Far trapelare, a pochi giorni dalla elezioni, la notizia che a momenti a me, alle mie sorelle e a mio fratello ci sarà recapitata la notifica di un avviso di garanzia per abuso edilizio, rinforza quella brutta sensazione che sembra dire che la mia ricandidatura va ostacolata con ogni mezzo. Cosa che non mi spaventa per nulla. Così come ho più volte detto, né fa venire meno la mia convinzione sempre più forte che i riccionesi sapranno riconfermarmi il loro consenso e la loro fiducia». Così è stato, ma ora la storia si arricchisce di un nuovo capitolo.

Vi fu un esposto delle minoranze in consiglio comunale alla procura nel giugno 2018. Secondo la segnalazione, la famiglia Tosi avrebbe, dopo essersi vista respinta la richiesta di archiviazione, cercato di evitare una sanzione da 38 mila euro richiedendo in Comune una Scia (segnalazione certificata di inizio attività) in modo di dover pagare solo gli oneri urbanistici, circa 2 mila euro. La Scia è poi stata effettivamente rilasciata dal settore Edilizia privata del comune, diretto da Vittorio Foschi e la cui delega assessorile è detenuta proprio da Renata Tosi.

Nell’esposto, contro ignoti, si sostenne che quella Scia non poteva essere rilasciata, dato che si era in presenza di un abuso edilizio non sanato e quindi di un reato contemplato dal codice penale.

Ora per Renata Tosi arriva la richiesta di rinvio a giudizio. L’udienza nelle prossime settimane

Scroll Up