Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Riccione: sabato inaugura il negozio solidale Atelier a 21 mani

Riccione: sabato inaugura il negozio solidale Atelier a 21 mani

Sabato prossimo, in via Cilea 10, a Riccione, Giardini Alba, inaugura Atelier a 21 mani, il nuovo negozio solidale della cooperativa sociale Cuore 21. 

Atelier a 21 mani nasce dal desiderio di dare concretezza ai diversi progetti di autonomia e di formazione al lavoro rivolto ai ragazzi con disabilità sui quali l’Associazione Centro21 prima e la Coop sociale Cuore21 poi lavorano da tempo.

La costituzione della Coop sociale Cuore21 cinque anni fa, dopo aver inaugurato la casa delle autonomie D. Conti, aveva lo scopo di rafforzare l’azione e l’identità del nostro progetto. Un impegno – dice un comunicato dell’associazione – affinché oltre a luogo educativo e formativo, diventasse anche luogo nel quale favorire l’acquisizione di nuove competenze utili a orientare al lavoro i ragazzi. La stessa formazione degli educatori è stata orientate per raggiungere questo obbiettivo e a questo scopo abbiamo costituito la Coop sociale Cuore21 Onlus con possibilità di operare in entrambe gli ambiti A o B. Stiamo avviando la collocazione dei Ragazzi nelle aziende o all’interno della cooperative con la consapevolezza che sarà un impegno delicato e gravoso non facile ma siamo determinati nel proseguire e oggi grazie alla disponibilità dell’Amministrazione possiamo contare su uno spazio adeguato per metterci nuovamente in gioco. Inoltre dobbiamo ringraziare il comitato Riccione Alba per averci accolto con grande disponibilità e calore. 

Questa sintetica premessa – prosegue la nota di Cuore21 – per sottolineare che riteniamo questo progetto una opportunità in cui crediamo, e sul quale desideriamo coinvolgere tutti coloro che saranno o vorranno sostenerci, in quanto coerente con le attività che abbiamo già in parte intrapreso e che può dare al nostro territorio,  riguardando esclusivamente ragazzi della nostra realtà provinciale, un grande valore sociale culturale e siamo certi anche economico. Ma anche la dimostrazione che si possono percorrere strade nuove nel welfare che riguardano il benessere di tutta la comunità,  lo stare bene delle persone nel sentirsi considerate e parte attiva nella famiglia e nella società. Siamo la terra che propone nella sua promozione turistica lo stare bene, la Wellness valley come si legge nelle indicazioni autostradali. Per questa ragione pensiamo che il coinvolgimento di realtà come la nostra nella fase formativa e di tirocinio dei Ragazzi debba trovare un ruolo significativo. In ragione di questa riflessione apriremo la giornata del 30 con una tavola rotonda il cui tema sarà: “La disabilità come ricchezza umana e sociale”. Un confronto moderato da Simona Mulazzani, giornalista, che avrà lo scopo di permettere a diversi soggetti che operano con i ragazzi di fare una riflessione senza relazioni preconfezionate mettendo sul piatto il proprio vissuto e le proprie proposte per non burocratizzare o segmentare le azioni. E per rendere più efficaci le azioni di integrazione  Saranno con noi a confrontarsi su “La disabilità come ricchezza umana e sociale” coordinate da Simona Mulazzani giornalista: Pier Paolo Frontini Coop Ca’ Santino, Rita Saponi Coop Bottega e Mestieri di Faenza, Marco Ottocento Fondaz più di un sogno di Verona, Manuela Ciroldi Coop il Nazzareno di Carpi, Daniela Angelini CNA Riccione, Paola Frontini IAL Riccione, Laura Galli Assessore Comune di Riccione e padrona di casa Cristina Codicè Coop Cuore21. 

L’inaugurazione di Atelier a 21 mani rappresenta un tassello fondamentale per la crescita della cooperativa e fa leva sulle seguenti esigenze:

  • offrire opportunità di formazione al lavoro ai ragazzi con disabilità partendo dal loro vissuto e lavorando per ampliare le competenze,
  • proporre manufatti realizzati con la stessa cura e qualità con cui prendiamo in cura la persona con disabilità,
  • costruire una rete di collaborazione con le diverse realtà sociali del territorio e non solo come forma di sostegno reciproco e di valorizzazione dei prodotti solidali realizzati dai diversi ragazzi,
  • soddisfare la domanda proveniente dai consumatori socialmente responsabili e sensibili. 

La vostra attenzione e visita – conclude il comunicato – saranno il riconoscimento migliore del lavoro svolto finora.

All’interno del punto vendita sarà possibile acquistare articoli da regalo fatti a mano, prenotare bomboniere da cerimonia, prodotti gastronomici di nostra produzione e di altre realtà sociali del territorio con cui collaboriamo da anni. Presenteremo i primi oggetti con il brand Riccio21 scelti e curati dal designer Aldo Drudi.

Il programma della giornata prevede una tavola rotonda alle ore 10.30 presso Hotel Gemma cui seguirà aperitivo di inaugurazione dell’atelier, realizzato dalla Scuola di ristorazione IAL, nel pomeriggio dalle ore 16 ci saranno letture animate a cura dei ragazzi di Centro 21 e painting live dell’artista writer Enko con musica e performance di danza urbana.

Ci teniamo alla vostra presenza e vorremmo scaldarvi il cuore attraverso il lavoro che i ragazzi di Centrro21 e gli amici di cui sono riusciti a circondarsi hanno preparato. Non mancheranno presenze a sorpresa di alcuni amici di Cuore21”.

 

Scroll Up