Home > Ultima ora sport > Riccione: successo per la Boxe Polisportiva. Cristian Harpula è campione italiano categoria Schoolboy

Riccione: successo per la Boxe Polisportiva. Cristian Harpula è campione italiano categoria Schoolboy

Cristian Harpula è campione italiano Schoolboy 60 kg. Il giovane pugile della sezione Boxe Polisportiva Riccione, 14 anni, allenato dai tecnici Ivan Cancellieri ed Ettore Iobbi, si è messo al collo la medaglia d’oro nelle finali del Campionato Italiano categoria Schoolboy che si sono svolte nel fine settimana a Pescara.

Cristian nel match di semifinale era opposto a Giuseppe Reitano (Catania Ring): tra i due stessa età e stessa esperienza con oltre dieci incontri disputati, ma a favore del siciliano giocava un’altezza superiore che ha costretto Harpula a cambiare un po’ il suo modo di boxare per non subire troppo le lunghe leve dell’avversario. Sul ring il riccionese ha gettato il cuore oltre l’ostacolo conducendo sempre all’attacco un match intenso e tiratissimo in cui ha vinto tutti i round, seppur di misura. Una vittoria che Cristian e i tecnici riccionesi hanno voluto dedicare a Wilfredo Annicchiarico, arbitro bolognese che ha visto nascere sportivamente Harpula, scomparso poche ore prima in un incidente stradale.

 

Nonostante il dispiacere per la brutta notizia e la stanchezza per l’incontro di semifinale, Harpula ha rialzato subito il livello di concentrazione per la finale, nella quale ha incrociato i guantoni con Francesco Savarese, atleta in forza alle Fiamme Oro. Nonostante il calibro dell’avversario, Harpula non si è fatto intimorire e ha messo sul ring tutto quello che aveva con classe ed esperienza: la sua boxe fatta di incroci e colpi ben assestati ha portato ad una vittoria netta ai punti che lo ha laureato Campione Italiano categoria Schoolboy. Per il giovane riccionese soddisfazione doppia al momento della premiazione, quando Maurizio Stecca, presente all’evento, ha voluto premiarlo in accordo con la Federazione come migliore pugile del torneo.

 E’ stata una bellissima esperienza – dice il tecnico Ivan Cancellieri – e nonostante un torneo blindato e senza pubblico a causa delle misure anticontagio Cristian è riuscito a centrare l’obiettivo. Per questo grande risultato di Cristian ricevuto centinaia di chiamate e messaggi dai colleghi di tutta Italia, a dimostrazione che il nostro sport porta coltiva grandi valori e lascia da parte l’invidia. Cristian è stato bravissimo, non si è mai fatto intimorire e anzi, proprio nelle difficoltà ha trovato la forza per dare il meglio. Dopo l’argento dell’anno scorso, ha confermato con questo titolo il suo percorso di crescita. Ora aspettiamo di capire come continuare ad allenarci e a combattere: con gli accordi tra FPI e Ministero della Salute che hanno portato a misure molto stringenti per la nostra attività sono validi e contiamo di poter continuare ad allenarci, anche con contatto per gli atleti agonisti di livello nazionale. Aspettiamo un ok definivo”.

Scroll Up