Home > Ultima ora cronaca > Riccione, tre rapinatori di catenine d’oro presi subito dopo gli strappi

Riccione, tre rapinatori di catenine d’oro presi subito dopo gli strappi

Una intensa attività di controllo è stata svolta dai Carabinieri della Compagnia di Riccione nella notte del weekend della settimana rosa, con circa 40 militari impegnati nei servizi straordinari di controllo del territorio che hanno portato all’arresto di 4 persone ed alla denuncia di altre 4 nonché alla segnalazione di diversi giovani quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Nella notte i militari del NOR – Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto R.M.A. 19 enne residente nel milanese. Il giovane, dopo aver strappato tre collane in oro dal collo di un giovane turista nella zona “Marano”, si è dato alla fuga. I Carabinieriche transitavano in quel momento nelle vicinanze e saputo dello “strappo”, sono riusciti prontamente ad individuare e bloccare l’autore della rapina, riuscendo peraltro a recuperare l’intera refurtiva. Ulteriori indagini hanno permesso di accertare che lo stesso, poco prima, si era reso responsabile di altre due analoghe rapine commesse ai danni di altrettanti giovani turisti. L’arrestato è finito nella casa circondariale di Rimini.

Sempre nella notte, i carabinieri della Sezione Operativa di Riccione hanno poi tratto in arresto F.A. 19enne milanese e M.F. 17enne residente a Reggio Emilia. I due dopo aver avvicinato un minore di anni 17 anni sul lungomare ed averlo minacciato con una catena di una bicicletta, gli hanno strappato la catena in oro dal collo, procurandogli lievi lesioni. Un amico della vittima, accorso in aiuto, è stato anche lui colpito in testa con la catena che gli ha procurato lievi escoriazioni. I carabinieri, giunti prontamente sul luogo dell’evento ed avuta una sommaria descrizione degli autori della rapina, sono riusciti a bloccarli nelle vicinanze e trarli in arresto. Gli arrestati sono stati associati rispettivamente alla casa circondariale di Rimini ed al centro di prima accoglienza di Bologna.

I carabinieri della Stazione di Montefiore Conca, nelle prime ore di oggi, hanno inoltre dato esecuzione ad un provvedimento di revoca del beneficio degli arresti domiciliari e contestuale ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Rimini nei confronti di L.F. 41 enne pregiudicato calabrese residente in Valconca.
Il provvedimento restrittivo è la conseguenza di numerose inosservanze alle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria accertate dai militari di quella Stazione e culminate con l’arresto per evasione e resistenza a P.U. eseguito il giorno 27. L’uomo è stato quindi accompagnato presso la casa circondariale di Rimini.

I carabinieri della Tenenza Carabinieri di Cattolica, nel corso dei numerosi controlli effettuati, hanno deferito in stato di libertà un 20sostanza stupefacente del tipoenne del luogo, sorpreso con 40 grammi di hashish ed un bilanciano. Lo stupefacente veniva è stato a sequestro.

I carabinieri della Stazione di Riccione hanno denunciato T.R., 19enne residente in provincia di Ascoli Piceno il quale, per futili motivi, ha aggredito presso il lungomare di Riccione un coetaneo procurandogli lievi lesioni.

La Stazione di Misano Adriatico infine, ha segnalato al competente Ufficio Territoriale di Rimini 4 giovani tedeschi per essere stati trovati in possesso di circa 50 grammi di marijuana e hashish.

Ultimi Articoli

Scroll Up