Home > Ultima ora Attualità > Riccione, tutela ambientale: rinnovate convenzioni con Guardie Ecologiche e Giacche Verdi

Riccione, tutela ambientale: rinnovate convenzioni con Guardie Ecologiche e Giacche Verdi

Per la tutela dell’ambiente e il decoro urbano, l’amministrazione comunale di Riccione ha appena approvato lo schema di due accordi operativi, uno con l’associazione nazionale “Giacche Verdi” e l’altro con le “Guardie ecologiche” volontarie della provincia di Rimini.

L’Amministrazione Comunale intende garantire la tutela dell’ambiente e il decoro cittadino anche attraverso il potenziamento delle attività di sensibilizzazione della cittadinanza sul rispetto delle norme che tutelano l’ambiente, nonché il controllo sul corretto conferimento dei rifiuti urbani da parte degli utenti. In questo quadro specifico si inseriscono gli accordi approvati dalla Giunta con le Guardie ecologiche volontarie e Giacche Verdi. I volontari rivestiranno un valido e collaudato aiuto per il monitoraggio delle aree maggiormente a rischio per lo scarico abusivo dei rifiuti. Potranno procedere alla verbalizzazione delle infrazioni in materia dei rifiuti nei casi previsti dalla convenzione al controllo dell’attuazione delle norme del Regolamento Comunale del Verde Urbano, al controllo selettivo e non generalizzato, dei sacchetti contenenti rifiuti e del materiale ingombrante abbandonati, con particolare attenzione nelle zone del territorio comunale dove con maggior frequenza avvengono abbandoni, verificando la effettiva compatibilità del rifiuto con la scelta del contenitore, e procedendo all’accertamento dell’identità del colpevole/trasgressore per imporre la relativa sanzione mediante la collaborazione della Polizia Locale. I volontari delle guardie ecologiche vigileranno sul corretto rispetto delle disposizioni impartite da ordinanze e regolamenti comunali in materia di tutela, ambientale. La collaborazione con le Guardie Ecologiche Volontarie durerà fino a fine anno e di prevedere per tale attività un contributo economico totale di 4.000 euro.

Continua fino a fine anno anche la collaborazione con l’Associazione Nazionale Giacche Verdi Onlus, Raggruppamento Emilia Romagna, gruppo provinciale di Rimini volta al controllo e all’accertamento di comportamenti non corretti che comportino l’applicazione di sanzioni pecuniarie e a sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche ambientali con un contributo forfettario di 4 mila euro.

“Il decoro urbano e la pulizia delle nostre vie, dei nostri parchi e di tutti i quartieri sono la priorità per questa amministrazione – ha detto l’assessore all’Ambiente, Lea Ermeti – perché una città pulita si presenta al meglio e garantisce un’alta qualità della vita. La collaborazione con le Guardie Ecologiche Volontarie (Gev) e con l’associazione delle Giacche Verdi rientra pienamente nel principio di sussidiarietà. Il coinvolgimento dei cittadini infatti diventa fondamentale in ambiti come quello ambientale in cui tutti possono dare un apporto significativo”.

Ultimi Articoli

Scroll Up