Home > Ultima ora Attualità > Riccione: un milione e mezzo per la riqualificazione dei viali Cortemaggiore e Lungorio

Riccione: un milione e mezzo per la riqualificazione dei viali Cortemaggiore e Lungorio

Approvato dalla Giunta comunale il progetto definitivo ed esecutivo di riqualificazione stradale di viale Cortemaggiore e viale Lungorio. I lavori, che vedono un investimento di un milione e 500 mila euro, rientrano nel Piano triennale dei Lavori Pubblici 2021-23 e si intersecano con il più ampio progetto di riqualificazione che va da viale Bologna a viale Finale Ligure.

In particolare l’opera interessa dunque viale Cortemaggiore (da Viale Romagna a Viale Lungorio) e Viale Lungorio, compresa P.zza 1° Maggio e consiste nel rifacimento dei marciapiedi, nella realizzazione di nuove piste ciclabili, un nuovo impianto di alberature, ottimizzazione dei punti luce dell’illuminazione pubblica, realizzazione di aree di parcheggio, segnaletica stradale orizzontale e verticale, rifacimento fognature bianche (su Viale Cortemaggiore e Lungorio) e su alcune strade trasversali, nonché la predisposizione degli scavi e gli ulteriori rinterri necessari per il rifacimento del collettore dell’acquedotto e di tutti gli allacci presenti. L’obiettivo è quello di riqualificare l’area a mare di viale Castrocaro con particolare attenzione alla circolazione pedonale, ciclabile e carrabile, inoltre collegandola con l’area a monte ovvero viale Montebianco, dove si trova il “Parco della Resistenza e il “Centro Sportivo”.

Stiamo realizzando una città fruibile e comoda per ogni cittadino, per chi va in bicicletta o per chi sceglie una passeggia tra i viali alberati – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Lea Ermeti –. L’idea che abbiamo di città e che stiamo realizzando con i nostri lavori pubblici è bella ma anche comoda. Semplicemente crediamo che la città debba migliorare la qualità della vita dei cittadini. E’ dalle esigenze delle famiglie, degli studenti, degli operatori economici e di tutta la comunità nel suo insieme che devono nascere le opere pubblico di riqualificazione. Il punto fondamentale è la continuità e l’uniformità, una città compatta in ogni suo quartiere che presenti in tutte sue zone una grande fruibilità, bellezza, ed elevando il livello di sicurezza dei marciapiedi e dei collegamenti delle ciclovie. In questa legislatura abbiamo investito milioni di euro per rendere Riccione una città dove oggi i quartieri sono già nuovi o lo saranno a breve. Da Raibano a Spontricciolo da San Lorenzo a viale Bologna, dal Centro Studi, al Villaggio Papini – Riccione 2. Continua, insomma la nostra opera di qualificazione dei quartieri di Riccione con progetti nati dal dialogo tra i residenti, l’amministrazione e gli uffici tecnici dei Lavori Pubblici che in questi anni hanno davvero dato prova di grande capacità organizzativa per la pianificazione del rinnovamento e per questo ringrazio tutti i dipendenti del settore per l’impegno e la tenacia“.

 

Gli interventi

L’area oggetto dell’intervento è da considerarsi quale un terzo stralcio funzionale nell’ambito dei lavori generali che interessano anche l’area lungo viale Fianle Ligure, viale Bologna, P.zza XX Settembre con rampa di collegamento con piste ciclabili che prosegue su viale Montebianco e raggiunge gli impianti sportivi e si inserisce nel parco della Resistenza. Le strade oggetto dell’intervento, attualmente presentano marciapiedi di larghezza variabile, con alternanza di tratti di marciapiedi che si presenta dissestato a causa della presenza di alberature che nel tempo hanno sollevato la pavimentazione rendendola pericolosa e poco fruibile. In particolare le alberature presenti sul viale Cortemaggiore (da viale Romagna a viale Piacenza) sono prevalentemente platani di grandi dimensioni e con un impianto troppo ravvicinato. P.zza 1° Maggio è caratterizzata dalla presenza di un parcheggio comunale che però dovrà essere modificato in vista della prossima realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri che ne occuperà parte della superficie. In questo tratto la pista ciclabile e il marciapiede a monte del viale Cortemaggiore seguirà il perimetro dell’area destinata a parcheggio pubblico fino ad arrivare in viale Lungorio in prossimità del Rio Melo per proseguire fino a viale Rimini.

Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica ad esempio in viale Cortemaggiore verranno spostati i pali in modo da usufruire a pieno della larghezza del marciapiede; verranno realizzate nuove fondazioni, un nuovo cavidotto con aggiunta di una tubazione per le fibre ottiche ed è previsto l’inserimento di ulteriori punti luce al LED. Anche la rete fognaria delle acque bianche collocata sotto il marciapiede, parzialmente occlusa da radici ed è collegata ad una vasca di prima pioggia/laminazione verrà riqualificata permettendo una più efficace raccolta della acque piovane. Per quanto invece concerne l’acqua dell’acquedotto l’indicazione dell’Amministrazione a Hera è di realizzare una nuova condotta nel tratto compreso tra Viale Romagna e Viale Marzabotto per circa 240 metri, da Viale Marzabotto a Viale Lungorio, per circa 220 metri e infine a seguire su Viale Lungorio fino a Viale Rimini per circa 70 metri. Nelle opere da realizzare è compresa la bonifica degli allacci esistenti e i nodi di collegamento.

I vecchi marciapiedi verranno quindi demoliti e rifatti più larghi per agevolare la fruizione e rendere fluida la mobilità salvaguardando la sicurezza. I nuovi marciapiedi vengono realizzati con la messa in opera di cordoli pieni stradali, di soletta in c.a. di spessore di 15 cm armata con rete elettrosaldata e finitura con tappetino di asfalto dello spessore di 3 cm. In corrispondenza delle nuove alberature messe a dimora, così come in quelle esistenti, verrà realizzata un’area di pertinenza drenante delle dimensioni adeguate alla classe di grandezza della pianta.

Ultimi Articoli

Scroll Up