Home > Cultura e Spettacoli > RIECCO IL FULGOR, CADONO I PRIMI VELI DEL CANTIERE

RIECCO IL FULGOR, CADONO I PRIMI VELI DEL CANTIERE

Cadono i primi veli dal Fulgor, lo storico cinema di Rimini destinato a diventare la Casa del Cinema della Città.
Le prime impalcature di cantiere erano state rimosse nel gennaio scorso. Ora si stanno smontando i ponteggi e le cortine di protezione utilizzate durante la tinteggiatura, che può dirsi pressoché completata.
Torna così alla sua bellezza originaria la facciata del Palazzo Valloni, che fu residenza patrizia dei Conti Valloni, originari del Montefeltro, poi divenuta la sala cinematografica “Fulgor” immortalata da Federico Fellini fino a diventare il simbolo stesso del cinema a livello mondiale.
I Valloni, fra l’altro, restano della storia riminese anche per il grosso lascito ereditario che diede vita, a metà dell’800, all’Ente che ancora oggi assiste gli anziani e gli invalidi.

20160714_164645 20160714_16461220160714_164710

Danneggiato dal disastroso terremoto del 1776, Palazzo Valloni fu rinnovato l’anno seguente su disegno di uno dei migliori architetti dell’epoca, Giuseppe Valadier. Fu lui a creare la facciata in stile neoclassico. Un secondo intervento si dovette eseguire dopo il sisma del 1916; questa volta i lavori furono diretti dall’architetto Addo Cupi, che ne curò la trasformazione nella sala cinematografica inaugurata nel 1920.
Il cinema Fulgor è un luogo che ha sempre affascinato Federico Fellini, che da ragazzo lo frequentava e che lo ha evocato nei sui film Amarcord e Roma.
Dopo la chiusura, iniziò un lungo e difficile percorso di recupero, per farlo diventare la nuova ‘Casa Fellini’ o Casa del Cinema, con un Museo Fellini, la Cineteca comunale e una sala per proiezioni. Il cantiere vero e proprio fu aperto però solo nel 2012, con l’ultimazione dei lavori prevista per il maggio del 2015 e l’apertura al pubblico nel marzo di quest’anno. Un traguardo che fra mille difficoltà ha continuato a spostarsi in avanti, ma che questa volta sembra davvero a portata di mano: ora la fine dei lavori è prevista per il 2017, con l’obiettivo di inaugurare in occasione del compleanno di Federico Fellini, il 21 gennaio 2018.

Una parte importante e delicata nell’esecuzione dei lavori, è stata del resto la realizzazione del vano interrato con tutela archeologica del sito, che ha comportato lo scavo a mano per tutta l’estensione dell’edificio fino alla profondità necessaria realizzare le nuove strutture di fondazione. E’ poi stato effettuato lo scavo archeologico relativo alla zona interrata localizzata nella porzione di fabbricato che dà su piazzetta San Martino. Durante lo scavo, come ci si aspettava, al di sotto dei depositi tardo medievali è stata rinvenuta una complessa e articolata stratigrafia, che racconta di una grande Domus romana sul Decumano Massimo e delle sue successive trasformazioni.

cinema-fulgor-rimini

 

Ultimi Articoli

Scroll Up