Home > Ultima ora > Rimini: 1,3 milioni di euro in contributi a sostegno degli anziani

Rimini: 1,3 milioni di euro in contributi a sostegno degli anziani

Un supporto per garantire agli anziani del territorio che versano in condizioni economiche precarie di avere accesso a quei servizi indispensabili per poter vivere in maniera dignitosa e fronteggiare le emergenze della quotidianità. E’ di 1.281.000 euro il nuovo finanziamento stanziato dall’Amministrazione comunale a copertura di una serie di sussidi economici e socio assistenziali rivolti alla popolazione anziana del Comune di Rimini. Questo finanziamento – che segue un primo contributo già stanziato per il 2017 di 42mila euro – consentirà di assistere una fetta di popolazione vulnerabile, attraverso contributi e sussidi rivolti agli ultra 65enni in difficoltà economiche. In particolare i contributi riguardano l’integrazione delle rette di ricovero di quegli anziani che necessitano di cure sanitarie e sono ospitati in Istituti e Case Residenza Anziani. I sussidi sono destinati anche all’“alternativa al ricovero”, per consentire agli anziani inabili e in condizioni di disagio economico di risolvere problemi di assistenza, favorendone e sostenendo, dove possibile, anche la permanenza nel proprio ambiente di vita. Sono poi previste integrazioni al reddito per sostenere gli anziani che vivono sotto la soglia di povertà di condurre una vita almeno dignitosa. Infine sono stati predisposti anche contributi una tantum, rivolti a coprire spese impreviste e che possono essere insostenibili per chi vive in condizioni economiche al limite.

Si tratta di dare un aiuto concreto alla quotidianità di una fascia di persone tra le più deboli ed esposte – sottolinea il vicesindaco Lisi Anziani costretti non solo a fare i conti con una salute precaria, ma anche con condizioni economiche che non permettono loro di affrontare la vita con la tranquillità che meriterebbero. L’impegno del Comune in accordo con le case di riposo e i centri anziani ci permette di creare una rete di sostegno preziosa”.

Oltre a questa serie di interventi più strutturali, al quale accedono ogni anno circa 1.500 persone, una parte delle risorse è dedicata ad un servizio che, pur trattando numeri ben inferiori – dai 5 ai 10 l’anno – ha un importante valore anche simbolico. Si tratta del “Servizio Aiuto Anziani Vittime di Scippo”, un contributo economico per gli anziani che sul territorio comunale e fuori dall’ambito domestico (per esempio in strada, nei mezzi pubblici, in luoghi pubblici) subiscono furti, scippi o rapine.

Ultimi Articoli

Scroll Up