Home > Ultima ora Attualità > Rimini, 500mila euro per edilizia scolastica: dai giardini alla sostenibilità

Rimini, 500mila euro per edilizia scolastica: dai giardini alla sostenibilità

Dai giardini ai servizi, dalla outdoor education alla scuola sostenibile, passando per lo sviluppo di centri aggregativi aperti ai quartieri all’efficientamento energetico, fino ai gazebo. Saranno una decina i cantieri di edilizia scolastica aperti in estate grazie ad un investimento di circa 500 mia euro da parte dell’Amministrazione comunale di Rimini. Sarà tutto il territorio riminese ad essere interessato da interventi che, seppur progettati nel corso dell’anno scolastico, saranno realizzati approfittando della pausa estiva.

Tra questi, il rifacimento o l’ampliamento degli spazi esterni e del prato nella scuola materna Isola blu, a Viserbella, e alla scuola primaria Madre Teresa di Calcutta, a San Giuliano. A Viserba, alla scuola di infanzia Acquamarina e al nido Bruco verde La qualificazione con nuovi manti esterni, gazebi, arredamenti e strumenti per lo sviluppo della outdoor education. l’intervento che permetterà di trasformare l’ex casa del custode della scuola primaria Rodari in un centro di socializzazione aperto anche al quartiere e in un nuovo polo per “Rimini scuola sostenibile”. Alla scuola media Bertola verranno completamente rinnovati i servizi igienici, con particolare attenzione a quelli con disabilità, grazie a particolari soluzioni di accessibilità. Un intervento ancora più importante in prospettiva, se si pensa all’aumento di questa tipologia di studenti. Oppure alla scuola primaria di San Salvatore, dove saranno effettuati tutta una serie di interventi e migliorie concordate con direzione didattica e famiglie. Altri interventi, soprattutto di efficientamento energetico, saranno avviati alle scuole Lambruschini, Fermi, Lucciola.

“I cantieri di edilizia scolastica – spiega Mattia Morolli, assessore ai servizi educativi del Comune di Rimini – non vanno in vacanza. Anzi, approfittando della sospensione didattica, andremo a realizzare un corposo sistema di interventi per la miglioria, l’ampliamento e la qualificazione delle scuole su tutto il territorio. Lavori che si aggiungono ai cantieri già in essere, come quello per la realizzazione della nuova scuola primaria Ferrari. Un ringraziamento speciale va a genitori, direttori didattici ed insegnanti, che sono spesso i primi suggeritori di piccoli e grandi migliorie. Negli anni abbiamo sviluppato un crono programma che non solo stiamo rispettando, ma potenziando. Un potenziamento insieme didattico, infrastrutturale e sociale. Il concetto è quello di rendere le scuole, sempre più, baricentro delle comunità e dei quartieri in cui sono inserite”.

Ultimi Articoli

Scroll Up