Home > Ultima ora politica > Rimini: Acquarena, interrogazioni e commissioni. Convocato l’ex assessore Biagini

Rimini: Acquarena, interrogazioni e commissioni. Convocato l’ex assessore Biagini

Acquarena, l’impianto natatorio che doveva sorgere in via della Fiera ritorna nella discussione politica nel Consiglio Comunale di Rimini.

Lunedì 18 marzo Acquarena e Tecnopolo saranno all’ordine del giorno della commissione di controllo e garanzia con due punti all’ordine del giorno:

  • Chiarimenti in merito alla vicenda degli appalti Tecnopolo ed Acquarena che ha portato all’esposto in Procura”.
  • Mozione inerente: “AQUARENA TECNOPOLO RINVIO A GIUDIZIO”, presentata dal Consigliere Comunale Marzio Pecci

Alla riunione della Seconda Commissione è stato invitato anche l’ex Assessore Roberto Biagini che è stato l’autore della relazione in Procura avente oggetto fatti e  comportamenti di persone inerenti  ad Acquarena, Tecnopolo ed altri appalti.

Di Acquarena se ne è parlato anche in Consiglio Comunale con una iterrogazione del consigliere Marzio Pecci sul blocco dei lavori di Acquarena in via della Fiera.

Il consigliere ha chiesto alla Giunta se risulta al vero che la nuova piscina comunale non sarà più realizzata in via della Fiera ma verrà spostata in altra area sulla Circonvallazione. Pecci ha anche chiesto  se corrisponde che il Comune di Rimini ha anticipato 500mila euro ad Axia, società vincitrice del bando di costruzione e gestione poi fallita, per la progettazione. Pecci ha anche chiesto se verrà mantenuta la piscina da 25 metri, se si procederà con una gara pubblica per la costruzione, quando sarà pubblicato il bando, se ci sono trattative in corso, quali sono gli impegni finanziari, il canone di locazione previsto ed altro.

Ha risposto l’assessore Luca Brasini che ha ripercorso tutte le tappe che hanno portato alla scelta dell’impianto natatorio con quelle caratteristiche

Sono stati erogati 300milaeuro, coperti da fideiussione, per la progettazione che ora è di proprietà del Comune. Non vi è stato spreco di risorse pubbliche ha chiarito l’assessore.

Sul nuovo progetto della piscina comunale l’assessore si riserva di dare risposte nei prossimi consigli comunali.

Scroll Up