Home > Ultima ora cronaca > Rimini, aggredisce farmacista perchè non gli vende il medicinale: 46enne ai domiciliari

Rimini, aggredisce farmacista perchè non gli vende il medicinale: 46enne ai domiciliari

Martedì scorso, un uomo di 46 anni di Rimini, era andato in escandescenza in farmacia dopo che il dipendente si era rifiutato di vendergli un farmaco perché la ricetta era scaduta. Preso dalla furia, era arrivato persino a impugnare un coltellino svizzero per intimorire il titolare e il farmacista. L’uomo era stato così dichiarato in arresto per il reato di tentata rapina. 

Oggi, durante il processo, assistito dal legale Andrea Cappelli, l’imputato si è scusato più volte per il suo comportamento, spiegando di non aver mai avuto intenzione di compiere una rapina. Ma di essere diventato improvvisamente aggressivo a causa dell’astinenza dal farmaco.

Martedì 27, dopo che il farmacista gli aveva negato il medicinale, aveva perso la ragione iniziando così a inveire contro di lui. Poi, ancora preso dall’ira, lo aveva seguito nel magazzino per strappargli di mano il farmaco. Intervenuto il titolare per allontanarlo, il riminese aveva estratto dalla tasca un coltellino, senza però colpire nessuno. Il giudice ha disposto per lui i domiciliari.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up