Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, agli Agostiniani “A star is born” che ha fatto innamorare Lady Gaga e Bradley Cooper

Rimini, agli Agostiniani “A star is born” che ha fatto innamorare Lady Gaga e Bradley Cooper

Nella serata di oggi martedì 13 agosto, alle ore 21:30, presso la Corte degli Agostiniani, verrà proiettato il film A star is born (135’, USA 2018) di Bradley Cooper che ha ottenuto ben 8 candidature agli Oscar, in occasione della rassegna Cinema sotto le stelle che si terrà fino al 25 agosto.

La star country Jackson Maine (Bradley Cooper) incontra la sconosciuta ma talentuosa cantante Ally (Lady Gaga) e la aiuta a farsi conoscere. Ma l’alcolismo di Maine e alcuni imprevisti portano i due – divenuti nel frattempo anche fidanzati – a vivere il loro rapporto in maniera sempre più conflittuale.

L’attore Bradley Cooper, al suo film d’esordio, raccoglie una sfida decisamente non banale proponendo il terzo remake del classico È nata una stella (1937) di William A. Wellman, dopo quelli di George Cukor nel 1954 e di Frank Pierson nel 1976.

Ne esce un dramma musicale dal taglio decisamente pop che trova i suoi momenti migliori nella prima parte, quando le esibizioni dei due protagonisti coinvolgono con passione lo spettatore, tant’è che il film si è aggiudicato l’Oscar per la miglior canzone, con Shallow. Quando la vicenda assume toni meno spensierati e spettacolari, invece, la sceneggiatura si fa via via più traballante.

Un’opera comunque molto godibile, che riesce a emozionare per davvero anche quando la storia procede su binari non troppo originali e ampiamente consolidati dalla recente filmografia. Non convincono fino in fondo le tensioni tra i due protagonisti, che sarebbero state invece cruciali per realizzare meglio l’evolversi della loro storia, e che invece vengono introdotte da scene asettiche e prive di pathos. Molto interessante è la ricerca e l’attenzione relativa alla performance all’interno del film, tanto da rendere Lady Gaga e Ally artisti perfettamente complementari, così che le loro carriere si inseguono fino a specchiarsi l’una nell’altra.

Edoardo Bassetti

Scroll Up