Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, al Fulgor ripartono le matinée domenicali dedicate al grande cinema

Rimini, al Fulgor ripartono le matinée domenicali dedicate al grande cinema

Al Fulgor ripartono gli imperdibili matinée domenicali dedicati al grande cinema. Il programma del ciclo di appuntamenti “Colazione e film”, domenica 2 ottobre dalle ore 10, propone due film omaggio a David Bowie: “L’uomo che cadde sulla terra” di Nicolas Roeg, in cui Bowie interpreta un alieno che arriva sulla terra per cercare di salvarla dalla siccità, e “Miriam si sveglia a mezzanotte” di Tony Scott con Bowie nei panni di un vampiro morente insieme a Catherine Deneuve e Susanne Sarandon. La formula collaudata consiste nella colazione alle ore 10 e a seguire il film, al costo unico di 8 euro.

“L’uomo che cadde sulla terra”

“Io vengo da un mondo spaventosamente arido. Abbiamo visto alla televisione le immagini del vostro pianeta. E abbiamo visto l’acqua. Infatti il vostro pianeta lo chiamiamo il pianeta d’acqua“. A metà degli anni ’70, David Bowie aveva sostanzialmente realizzato la sua profezia rock ‘n’ roll e si era trasformato in un alieno bianco come uno scheletro, con i capelli cremisi lontano dal mondo ordinario. Nel 1975 questo processo fu favorito in modo decisivo con il ruolo di Thomas Jerome Newton, l’uomo dall’altro mondo la cui missione di misericordia – trovare l’acqua per salvare il suo pianeta colpito dalla siccità – è ostacolata dalle interferenze umane, dall’arretratezza scientifica, dall’alcol e dalla noia.

Biglietti:
https://bit.ly/3BQFOK3

Miriam si sveglia a mezzanotte

“Dormirai sei ore su ventiquattro, mangerai un giorno su sette, e da questo momento non diventerai mai vecchia”. Miriam Blaylock (Catherine Deneuve) è un’antica vampira dalla bellezza mozzafiato. Il suo amante degli ultimi tre secoli, John (David Bowie), ha improvvisamente iniziato a invecchiare e a decadere, cosa che sembra essere accaduta a tutti i suoi amanti passati, obbligandola a trovarne continuamente un altro. Sfortunatamente, i suoi amanti non possono morire, ma solo appassire in corpi deboli che lei rinchiude in soffitta. Il tentativo di John di entrare in contatto con una ricercatrice di geriatria (Sarandon) che sta studiando il rapporto tra sonno ed età, porterà la dottoressa nelle grinfie di Miriam. Memorabile l’introduzione del film con l’esibizione, del gruppo goth britannico Bauhaus con il brano Bela Lugosi’s Dead canzone manifesto del movimento dark. Imperdibile.

Biglietti:
https://bit.ly/3Dx0tEb

Ultimi Articoli

Scroll Up