Home > Primo piano > Rimini, Al Meni apre sabato con Massimo Bottura e i circhi Darix Togni e Magda Clan

Rimini, Al Meni apre sabato con Massimo Bottura e i circhi Darix Togni e Magda Clan

Sabato mattina il circo di Al Meni darà il via agli showcooking con il protagonista indiscusso dell’evento. Lo chef ambasciatore della cucina italiana nel mondo Massimo Bottura, assieme al Sindaco Andrea Gnassi, all’Assessore regionale all’agricoltura Alessio Mammi, al Presidente nazionale di Slow Food Antonio Cherchi e ai protagonisti dell’evento, unirà la magia del circo con lo spettacolo del gusto per il momento inaugurale previsto alle ore 11.30.

Ad accendere la magia del cir­co e lo spettacolo del gusto, l’incontro di due tradizioni circensi: quella antica di Darix Togni e quella più contemporanea di Magda Clan. Saranno i circensi e gli acrobati di queste due straordinarie compagnie a dare il via, in un cre­scendo di emozioni e un susseguirsi di numeri pieni di incanto e tecnica sopraffina, allo spet­tacolo degli chef.

Si partirà sin dalla mattina con un percorso artistico in più postazioni nel cuore della città, fino ad arrivare allo show corale nel circo che, in questo anno denso di celebrazioni, si trova nel giardino delle Mimose, affacciato sui Palazzi dell’arte di Rimini –Part, che fino a domenica ospitano le giornate inaugurali.

Una scelta che non per caso ha voluto mettere in dialogo eventi e spazi eccellenti, incrociando sullo stesso asse la storia millenaria della città, l’arte contemporanea e la creatività della ‘provincia universale’ di Fellini, nei luoghi in cui il Maestro ha dato vita a quel circo di poesia che racconta ne I Clowns e dove presto sorgerà il Museo internazionale a lui dedicato.

In questo incrocio fra terra, mani e sogni, sabato mattina prenderà il via Al Meni insieme a Massimo Bottura che chiama idealmente a raccolta le mani e i cuori dei migliori talenti della gastronomia italiana, chef, artigiani, contadini e vignaioli per presentare al pubblico grandi piatti, grandi prodotti e mercati della terra, scivolati fino al mare dalla più antica fra le nostre strade, la via Emilia.

Sin da oggi pomeriggio (venerdì) prenderanno il via il mercato dei prodotti di eccellenza, il Lab Store Speciale Matrioška, l’area dedicata allo Street Food di chef to chef  fra piazza Cavour e il giardino delle mimose, mentre i protagonisti di Rimini Street Food daranno vita questa sera a una serata speciale fra piada gourmet e jam session stellata (ingresso solo su prenotazione)

Questo il programma di Al Meni:

Venerdì dalle ore 17 a sera, sabato e domenica dalle 10 a sera

Piazza Cavour

IL MERCATO DI AL MENI

Un viaggio unico fra le eccellenze gastronomiche emiliano-romagnole. Una gioia per il palato, esaltato da prodotti che sono autentiche gemme del territorio più ricco d’Europa per Dop e Igp.

Al mercato incontreremo questo patrimonio gastronomico che va dal Parmigiano Reggiano, ai salumi di Mora Romagnola e quelli piacentini, dal Culatello di Zibel­lo, ai Grani Antichi della Valmarecchia, insieme ai produttori di miele e frutta, di verdura e biscotteria. Una ricchezza di sapori e di cose buone da assaggiare, co­noscere e da portare con sé nella propria dispensa casalinga per trasformarla in autentico scrigno.

La selezione è curata da CheftoChef Emiliaromagnacuochi, con Slow Food Emi­lia-Romagna e la Strada dei Vini e dei Sapori di Rimini.

 

Venerdì dalle ore 17 a sera, sabato e domenica dalle 10 a sera

Piazza Cavour

SPECIALE MATRIOSKA

Il labstore itinerante dell’artigianato, del design e delle buone idee. Uno spazio espositivo poliedrico che racchiude creatività, arte e ricerca, contraddistinte dal marchio FATTO A MANO.

I manu-fatturieri di Matrioska portano ad Al Mèni illustrazioni, ceramiche, abbiglia­mento, accessori, arredi: tutto ciò che unisce innovazione, manualità e amore per il fare.

 

Venerdì a cena, sabato e domenica a pranzo e a cena

LO STREET FOOD STELLATO DI ‘CHEFTOCHEF emiliaromagnacuochi’

Uno spazio fra piazza Cavour e il Giardino delle Mimose avrà come protagonista lo street food degli chef stellati guidato da Alberto Faccani del Magnolia, due stelle Michelin e curato dai sous chef di Osteria Francescana Davide e Taka, lo chef di Franceschetta58 Francesco Vincenzi e lo chef Silver Succi: dal fritto ai panini, l’im­portante è che sia da passeggio!

Venerdì a cena

 

sabato e domenica a pranzo e a cena

LO STREET FOOD DEI PESCATORI ‘RIMINI PER TUTTI’

Anche i pescatori riminesi saranno protagonisti in piazza Cavour con i loro piatti a base di fritto di pesce, spiedini di gamberi e calamari, sardoncini, radicchio, cipol­la e l’immancabile piada nella postazione targata ‘Rimini per tutti’.

 

Venerdì, sabato e domenica, dalle ore 17 alle 19

Ristorante Augusta, via Agostino Di Duccio 30

TERRAMARE CON AL MÈNI

 

Venerdì, dalle ore 19,30

bar del Grifone Teatro Galli, piazza Cavour

REUNION RIMINI STREET FOOD

piada gourmet, gin tonic d’autore e jam session stellata

Ad arricchire il programma, la presenza ad Al Meni degli chef stellati protagoni­sti del raccon- to di questi anni di Rimini Street Food: Riccar- do Monco di Enote­ca Pinchiorri, Franco Pepe di Pepe in grani, Alessandro Roscioli di Roscioli Roma e Max Mascia del San Domenico di Imola, saranno a Rimini per una jam session a sorpresa: i cuochi portano con sé solo le loro giacche bianche e i piatti vengono pensati al mattino seguendo l’ispirazione della spesa fatta dal padrone di casa, scegliendo fra i pro­dotti di alta qualità dei Presìdi Slow Food. La Casina del bosco, una delle istituzio­ni della piada riminese, interpreterà le ricette del cibo di strada ideato dai gran­di stellati. Il tutto sarà accompagnato dai drink di Gin Mare, pensati per essere il completamento migliore di queste piade d’autore.

Solo su prenotazione: prenota@almeni.it, piada e cocktail € 25.

 

Sabato ore 10,30 e ore 16

piazza Cavour

Punto di partenza Vecchia Pescheria

TERRE FUTURE: LA SPESA RAGIONATA AL MERCATO  COL PERSONAL SHOPPER SLOW FOOD

I personal shopper di Slow Food accompagnano il pubblico alla scoperta dei prodotti del Mercato di Al Meni e in particolare dei Presìdi Slow Food presenti.

Percorsi per gruppi di massimo 15 persone.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando via Whatsapp al t. 339 6533090 oppure via e-mail: lara.malavolti12@gmail.com

 

Sabato ore 10.30

piazza Cavour – Vecchia Pescheria

CONVERSAZIONI NELLE TERRE FUTURE: IL CIBO CHE VERRA’

Che ruolo avranno gli insetti nel futuro della nostra alimentazione? La normati­va sulla commercializzazione degli insetti a scopo alimentare in Europa è di fatto ferma, ma c’è chi li alleva anche per altri scopi. Millenaria è invece la convivenza dell’uomo con le api, per il miele che producono, ma oggi sappiamo anche che sono bioindicatori sensibili e perfetti e ci consentono di comprendere molti aspet­ti dei territori che abitiamo e coltiviamo. Ne parlano: Giorgio Baracani, apicolto­re; Maria Luisa Dindo, entomologa e docente dell’ Università di Bologna; Claudio Porrini, rete apicoltori urbani, Università di Bologna; Luigi Ruggeri, allevatore di insetti intervistati dalla giornalista Laura Giorgi.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando via Whatsapp al t. 339 6533090 oppure via e-mail: lara.malavolti12@gmail.com

 

Sabato ore 11.30

Circo 8 e 1⁄2 Giardino delle Mimose

INAUGURAZIONE DI AL MENI

Massimo Bottura, il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e l’asses- sore regionale all’agricoltura Alessio Mammi, insieme al Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e ai protagonisti di Al Meni daranno il via agli show cooking degli chef nell’atmosfera da sogno del circo. Ad accendere la magia del circo e lo spet­tacolo del gusto, l’incontro di due tradizioni circensi: quella antica di Darix Togni e quella più contemporanea di Magda Clan. Saranno i circensi e gli acrobati di queste due straordinarie compagnie a dare il via, in un crescendo di emozioni e un susse­guirsi di numeri pieni di incanto e tecnica sopraffina, allo spettacolo degli chef.

 

SHOW COOKING SABATO:

 

dalle 12,30 alle 14,30 e dalle 19 alle 23

 

CHEF DELL’EMILIA ROMAGNA

VECCHIA PESCHERIA

12.30 – 13.30 Takahiko Kondo

13.30 – 14.30 Mariano Guardianelli

19.00 – 20.00 Luigi Sartini

20.00 – 21.00 Gianluca Esposito

21.00 – 22.00 Dario Picchiotti

22.00 – 23.00 Omar Casali

 

ITALIAN CHEFS

CIRCO 8 e ½

12.30 – 13.30 Marco Ambrosino

13.30 – 14.30 Jessica Rosval

19.00 – 20.00 Giuseppe Rambaldi

20.00 – 21.00 Chiara Pavan

21.00 – 22.00 Sarah Cicolini

22.00 – 23.00 Stella Shi

 

Sabato dalle ore 15.30 alle ore 18.30

Circo 8 e 1⁄2 – Giardino delle Mimose

TERRE FUTURE: LABORATORI SLOW FOOD

a cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti

ore 15.30 TRE PASS…AGGI NEL FUTURO

Quali risorse garantirà il pianeta per sfamare una popolazione mondiale crescen­te senza implodere? Come faremo a nutrirci senza deforestare e a mantenere una quota adeguata di terreni sani e fertili? Per trovare nuove fonti proteiche sosteni­bili e alternative ci sono soluzioni nuove per attingere dalla natura, mentre risorse agricole che prima era rifiutate potrebbero diventare nuovi piatti.

ore 17 DOLCE VITA

Le api custodi della biodiversità, alveari urbani, i mieli uniflorali e quelli in favo e altri dolcificanti naturali. Le api non sono solo produttrici di miele, polline, propoli e altre prodotti dell’alveare di cui l’uomo si serve da millenni, senza l’azione im­pollinatrice delle api il 60% della frutta e verdura che mangiamo scomparirebbe, così migliaia di specie di piante da fiore. Le api garantiscono quella biodiversità che consente all’uomo di nutrirsi, eppure l’uomo non smette di mettere a rischio questo prezioso insetto.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti via Whatsapp al t. 339 6533090 oppure via e-mail: lara.malavolti12@gmail.com

 

Domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30

piazza Cavour – Vecchia Pescheria

ore 10.30

TERRE FUTURE: COL CLIMA CAMBIA ANCHE IL NOSTRO CIBO

Che relazione c’è fra il cambiamento climatico e quello che produciamo e man­giamo? La scienza ci dice come sta evolvendo il clima, noi proviamo a immaginare come mitigare gli effetti e come adattarci, fra tradizioni, tecniche colturali nuove, big data e fake news. Ne parlano: Marina Kovari esperta di comunicazione ambientale; Leonardo Marotta ambientologo; Simonetta Montaguti, ha partecipato in veste di ricercatrice a tre missioni in Antartide intervistati dalla giornalista Laura Giorgi.

Domenica ore 11.30

IL CIBO CHE VERRÀ: CI SONO ANCHE I BATTERI BUONI

A lungo l’uomo ha “collaborato” con i batteri nella produzione del proprio cibo, l’industria agroalimentare ha interrotto questa conoscenza e introdotto un rappor­to focalizzato sulla lotta agli stessi. Ma la fermentazione può entrare a far parte di una routine alimentare per varie ragioni: favorisce il recupero del rapporto con le piccole produzioni agricole locali basate sulla stagionalità, risponde alle esigenze di regimi alimentari particolari per esigenze etiche o di salute, favorisce il recupe­ro di una cultura del cibo antica ma utile per il futuro. Partendo da un concetto: i batteri sono ovunque, e tutto può fermentare, è un processo vitale continuo che vale la pena conoscere.

Ne parla: Guido Balestra, cardiologo, Fondazione Sacco.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando via Whatsapp al t. 339 6533090 oppure via e-mail: lara.malavolti12@gmail.com

 

SHOW COOKING DOMENICA:

12,30 alle 14,30 e dalle 19 alle 23

 

CHEF DELL’EMILIA ROMAGNA

VECCHIA PESCHERIA

12.30 – 13.30 Daniele Baruzzi

13.30 – 14.30 Claudio Di Bernardo

19.00 – 20.00 Alessio Malaguti

20.00 – 21.00 Gianluca Gorini

21.00 – 22.00 Emilio Barbieri

22.00 – 23.00 Stefano Ciotti

 

ITALIAN CHEFS

CIRCO 8 e ½

12.30 – 13.30 Antonio Ziantoni

13.30 – 14.30 Giglio Boyz

19.00 – 20.00 Giorgio Servetto

20.00 – 21.00 Giuliano Baldessarri

21.00 – 22.00 Antonio Zaccardi

22.00 – 23.00 Lorenzo Lunghi

 

Domenica dalle ore 15.30 alle 18.30

Circo 8 e 1/2 – Giardino delle Mimose

TERRE FUTURE: LABORATORI SLOW FOOD

a cura dei formatori Slow Food Micaela Mazzoli e Matteo Monti

ore 15.30 E LA NAVE VA

Le stagioni del pesce, alla scoperta delle acque e dei tipi di sale. Il cambiamento climatico spinge le specie ittiche a spostarsi da un mare all’altro e a creare nuove geografie della pesca. Ma il surriscaldamento e l’inquinamento mettono a rischio la loro stessa catena alimentare. Il mare, però, può fornire all’uomo non solo carni, ovvero pesce, ma anche “verdure marine”, vale a dire alghe commestibili tutte da scoprire.

ore 17 ORTO E MEZZO

Dall’orto sul balcone alla food forest, dalla clorofilla per il nostro benessere ai cibi fermentati. Suggerimenti e spunti dall’autoproduzione di ortaggi alla raccolta del­le erbe e frutti spontanei, fino alla consapevolezza di poter convivere con muffe e batteri e sfruttarli consapevolmente per la produzione di cibo. Dalle conoscenze del passato che abbiamo perduto possono arrivare soluzioni utili anche per la no­stra alimentazione futura.

Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti prenotando via Whatsapp al t. 339 6533090 oppure via e-mail: lara.malavolti12@gmail.com

SCARICA IL PROGRAMMA: https://www.almeni.it/web/wp-content/uploads/2020/09/almeni-rimini-25-27-settembre-2020_programma.pdf

 

Info: www.almeni.it

Scroll Up