Home > Ultima ora Attualità > Rimini, alla Colonia Bolognese il premio alle “sedute” artistiche

Rimini, alla Colonia Bolognese il premio alle “sedute” artistiche

Si è svolta ieri sera (venerdì 20 settembre) presso la Colonia Bolognese, a chiusura della prima giornata del convegno “Riusare l’Italia”, la premiazione delle sedute che hanno partecipato al contest di 150×150.

Nato da un’idea dell’artista Manolo Benvenuti e organizzato dall’Associazione Il Palloncino Rosso, il progetto 150×150 ha visto la partecipazione di 40 artisti che hanno ridato vita a  40 sedie usurate e degradate donate per #Riutilizzasi Colonia Bolognese dagli stabilimenti balneari del Consorzio Rimini Spiagge Network.

Oltre 1500 le persone che hanno votato sul sito de “Il Palloncino Rosso” le 40 sedute, ma solo tre si sono aggiudicate il premio “le più votate dal pubblico”.

Prima classificata:

“IL MARE COMUNQUE” di Emanuela Guiotto.
Quest’opera nasce dalla passione e dall’esperienza dei fondali marini dell’autore della seduta. “La mia creatività ha potuto esprimersi, tramite il mezzo che prediligo e che meglio parla di me: l’uncinetto. Ho scelto filati di origine naturali, come lino, canapa e cotone, tutti tinti con colori naturali, che potessero al meglio ridare vita a questa bellissima sedia riciclata”.

Seconda classificata: “INTRECCI” dei bambini della scuola dell’infanzia “La Gabbianella” di Rimini.

“I bambini si sono lanciati in questa iniziativa che valorizza il riuso dei materiali e la sostenibilità del riciclaggio.  – hanno spiegato le maestre – Tra spugne per scartavetrare e pennelli per dipingere i bimbi scoprono il piacere della manualità all’interno di un programma ecologico: i ritratti diversi, sorridenti e giocosi dei piccoli sulla sdraio salutano così i loro predecessori abitanti delle colonie”.

Terza classificata:“DELICATEZZA” di  Silvia d’Elia.
“La sedia è stata trattata con delicatezza, ridandole a pieno titolo il suo ruolo. Dopo un accurato lavaggio i tagli sono stati riempiti con dell’oro acrilico, in onore del kintsugi, e alcuni animaletti, marittimi e non, abitano la sedia divertente e confortevole”- ha raccontato l’autrice.

I vincitori si sono aggiudicati i premi messi gentilmente a disposizione da Riminiterme.

 Tre invece i premi speciali conferiti a tre sedute.

Premio Social (per la seduta più votata su Facebook e Instagram) a:

THE KISS di Marco Marzocchi e Omar Iannuzzi (Arci Gay Rimini)

“Nel momento politico e sociale del presente è necessario farsi sentire, e fare sentire i propri cuori. Così la tela mostra due volti indistinti, non importa se uomini o donne, che godono della vicinanza reciproca, felici nelle sfumature dell’arcobaleno, superiori alle diffamazioni che purtroppo trovano luogo anche sui giornali che avvolgono la seduta”.

Premio “Il Palloncino Rosso” a: GIGI di Elisa Burnazzi e Davide Feltrin
“Gigi è il venditore ambulante del mercato settimanale; davanti alla sua bancarella messo in disparte è appoggiato un mazzo di cinture colorate e sgargianti. Difficili da vendere, i diversi espositori del mercato tentavano di promuoverle, ma invano. Sono diventate così il materiale primo di questa sedia a sdraio, ripulita dallo sporco ma non dalla sua aria vintage. Colui che si siede viene sostenuto dall’elasticità delle cinture”.

Premio “Riusiamo l’Italia” a: LA SDRAIATTA di Dina Rotatori
Con la Sdraiatta l’autore si è voluto avvicinare a due luoghi noti, portatori di diverse
sensazioni ed esperienze: il mare e la libertà simboleggiati dallo sdraio e il tran  tran della vita quotidiana simboleggiate dalle cravatte.

I tre riconoscimenti speciali si sono aggiudicati i premi messi a disposizione gentilmente da: Trattoria La Marianna, Nud e Crud e Osteria de Borg.

Scroll Up