Home > Ultima ora Attualità > Rimini, all’ospedale Infermi attivato pretriage per pazienti oncoematologici

Rimini, all’ospedale Infermi attivato pretriage per pazienti oncoematologici

E’ pienamente operativo da ieri pomeriggio il punto mobile di pretriage allestito all’Ospedale “Infermi” di Rimini per i pazienti affetti da patologie oncoematologiche che devono recarsi presso la struttura per le terapie e per alcuni dei pazienti delle Cure palliative che devono fare piccole medicazioni.

L’infrastruttura, a cura del 118 Romagnasoccorso, è stata montata ad uno degli ingressi del day hospital (sul lato dell’ospedale che si affaccia verso il Dea).

I pazienti (delle unità operative dirette dal dottor Davide Tassinari e dalla dottoressa Patrizia Tosi) che devono recarsi in ospedale, e che sono circa 150 al giorno, vengono indirizzati lì e, accedendovi, trovano operatori, adeguatamente protetti con i dispositivi di protezione individuale, che li sottopongono alla misurazione della temperatura e ad una breve intervista diagnostica. Se dunque il paziente non presenta alcun sospetto/sintomo di Covid 19, prosegue nel suo percorso e viene introdotto direttamente presso il Day Hospital oncoematologico per effettuare la propria terapia, o per le piccole medicazioni, terminate le quali viene indirizzato ad una uscita diversa, per cui non incrocia pazienti non ancora screenati.

Qualora invece emergano sintomi che lascino aperto un sospetto, il paziente viene preso in carico secondo il percorso covid previsto, e quindi indirizzato in Pronto soccorso, ad altro spazio covid ospedaliero o al domicilio, ovviamente secondo le linee guida previste e dopo aver attivato il protocollo per pazienti sospetti covid.

Scroll Up