Home > Ultima ora Attualità > Rimini. Approvato il progetto ex area Fox. Previsti trecento posti auto e un centro commerciale

Rimini. Approvato il progetto ex area Fox. Previsti trecento posti auto e un centro commerciale

Il Consiglio Comunale ha approvato (17 favorevoli, 11 astenuti)  la variante urbanistica per il progetto di riqualificazione dell’ex Area Fox. Si tratta di un piano di intervento frutto di una collaborazione pubblico-privato, che consentirà di rigenerare e arricchire di funzioni un comparto centrale della città, a ridosso del centro storico e del Borgo San Giovanni.

L’intervento si sviluppa su un’area di circa 6.648 mq.

L’area è di proprietà privata è per circa 4.674 mq, mentre la restante superficie di circa 1.974 mq è di proprietà comunale.

L’area privata della Fox Petroli S.p.a. di Pesaro era occupata da un’attività commerciale di idrocarburi con distributore e magazzini e uffici, mentre l’area Comunale è attualmente destinata a parcheggi per circa 54 posti auto.

La relazione tecnica, allegata alla delibera, definisce le caratteristiche progettuali dell’intervento

EDIFICIO A PARCHEGGIO AUTO

Il primo edificio è composto da un piano completamente interrato che occupa una superficie complessiva di 3026 mq. e due piani superiori di 2320 mq. cadauno.

La destinazione d’uso e autosilo per complessivi 296 posti auto che troveranno spazio, oltre che nei tre piani descritti, anche nella copertura dell’edificio. A questi posti se ne aggiungono altri 27 nell’ area antistante l’immobile.

EDIFICIO A DESTINAZIONE COMMERCIALE

Il secondo edificio è composto da un piano unico che occupa una superficie complessiva di 1700 mq. e di altezza lorda di circa 5,5 ml.

Non avrà interrati. L’intenzione è di realizzare un edificio in classe energetica A per poter accedere ad aumenti di superficie determinati dal regolamento di bioarchitettura del Comune di Rimini.

Le cortine esterne di questo edificio saranno in parte realizzate con elementi vetrati con supporto in profili di alluminio a taglio termico e in parte in sistema composto ad alta performance termica.

Il progetto prevede anche la realizzazione di una rotatoria tra via Melozzo da Forlì e via Bramante (a carico del privato) e la riqualificazione dei percorsi pedonali e di attraversamenti pedonali lungo via Circonvallazione meridionale, andando così ad incrementare la sicurezza stradale dell’intero quadrante. È inoltre in progetto la creazione di un percorso pedonale protetto di collegamento tra il nuovo parcheggio e il parco Fabbri.

La zona è sottoposta a vincolo archeologico per cui le escavazioni saranno oggetto di controllo e Ispezione da parte della Soprintendenza Archeologica, anche se si ha già la certezza che, trattandosi di zona di riporto di terreno relativamente recente, non si prevedono ritrovamenti di interesse storico.

L’area Infatti è già stata oggetto di scavi per la creazione e successiva dismissione di cisterne per idrocarburi.

L’area è stata oggetto di bonifica con eliminazione delle cisterne interrate.

Il centro commerciale molto probabilmente avrà l’insegna Coop. I lavori potrebbero iniziare entro l’estate

Ultimi Articoli

Scroll Up