Home > Ultima ora cronaca > Rimini, arrestato 26enne. Maltrattava la nonna per avere i soldi

Rimini, arrestato 26enne. Maltrattava la nonna per avere i soldi

Maltrattava e vessava la nonna per estorcerle denaro con la minaccia di botte e percosse. Ieri, il nipote, un giovane 26enne di Rimin, è’ stato arrestato per maltrattamenti. Il ragazzo è stato portato direttamente in carcere su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica, Davide Ercolani, confermata dal Gip Manuel Bianchi.

E’ una storia che andava avanti da anni. Al 26enne servivano soldi per pagarsi la droga. Inutili i tentativi della famiglia di recuperarlo ad una vita normale, facendolo uscire dal tunnel della droga. Per procurarsi i soldi minacciava la nonna e la sottoponeva e vere e proprie torture fisiche.  La pensionata manteneva e mandava avanti la famiglia con la sua pensione.

Di recente, il ventiseienne, tra le varie violenze, aveva costretto la signora, dopo averle gettato addosso dell’acqua, a recarsi presso un istituto bancario, tutta bagnata, dopo che si era rifiutata di consegnarli 90 euro. Il tutto era accompagnato da delle vere e proprie minacce verbali.

Il ragazzo, definito molto problematico e violento, era seguito già dall’adolescenza da una Comunità terapeutica per recupero di tossicodipendenti. Le sue difficili condizioni hanno costretto i suoi familiari ad allontanarlo dalla loro abitazione affidandosi, per risolvere la grave situazione, alla Polizia di Stato.

Questo è solo uno dei tanti gesti di violenza subiti dalla nonna, la quale estenuata da questi comportamenti si è affidata alla Polizia di Stato per mettere fine a questo incubo.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up