Home > Sport > Rimini FC, è buio pesto: al Neri l’Arzignano vince 2 – 0

Rimini FC, è buio pesto: al Neri l’Arzignano vince 2 – 0

Si doveva vincere e invece è arrivata una sconfitta a dir poco sonora contro una squadra a dir poco abbordabile l’Arzignano. Affrontata dal Rimini senza idee, con una squadra rimaneggiata e incapace di offendere. Ora per i biancorossi il cammino si complica e non poco. Il Rimini è terzultimo con 12 punti a sole due lunghezze dal Fano ultimo in classifica.

Rimini – Arzignano 0-2 (secondo tempo)

 

Rimini: Scotti, Finizio, Ferrani, Nava, Zamparo, Oliana, Gerardi, Palma, Silvestro, Montanari, Lionetti.

In panchina: Santopadre, Sala, Picascia, Candido, Mancini, Angelini, Arlotti, Pecci, Scappi, Pari, Bellante, Santarini.

Allenatore: Cioffi.

 

Arzignano Valchiampo: Tosi, Pasqualoni, Maldonado, Rocco, Perretta, Tazza, Piccioni, Pattarello, Bigolin, Bonalumi, Valagussa.

In panchina: Faccioli, Amatori, Barzaghi, Antoniazzi, Anastasia, Hoxha, Cais, Ferrara, Bozzato, Russo, Flores, Bachini.

Allenatore: Colombo.

Arbitro: Maria Marotta di Sapri.
Guardalinee: Emanuele Bocca di Caserta e Rosario Caso di Nocera Inferiore.

Reti: 22° st Bonalumi, 25°st Rocco

Ammoniti:

Corner : 5 – 2

 

PRIMO TEMPO

1°- Partiti. Rimini in maglia a scacchi biancorossi, Arzignano in maglia gialla con banda grigia centrale. Al Rimini spetta il calcio di inizio. 

4°- Un fallaccio di Lionetti regala un bel calcio di punizione all’Arzignano. Il difensore viene graziato dall’arbitro Marotta. Batte  Maldonado che tira in porta e chiama Scotti agli straordinari. Il portiere respinge di piede un pallone insidioso. 

6°- Primo angolo per il Rimini, il tiro dalla bandierina si conclude con un nulla di fatto. 

Nota: clima molto freddo allo Stadio Romeo Neri e non per il maltempo, che ha concesso per ora una tregua. Pochi i tifosi sugli spalti, con la curva a cantare e a incitare i giocatori ma al contempo a contestare il presidente Giorgio Grassi con gli striscioni. Uno stadio poco pieno e l’impressione è che la colpa non sia solo della giornata quasi invernale.

15° – Secondo corner per il Rimini e secondo tiro dalla bandierina sprecato. Batte Palma ma nessun giocatore si presenta all’appuntamento con il pallone. 

23° – Bruttissimo fallo di Finizio che viene giustamente ammonito, sul portiere ospite. Tosi aveva appena preso il pallone tra le braccia, il difensore di casa ha maldestramente tentato un contrasto rovinando addosso al portiere, che non l’ha presa affatto bene reagendo e spintonando il difensore biancorosso e beccandosi come lui un giallo. 

27° – Occasione per il Rimini. Terzo corner per i biancorossi, pallone a centro area impatta Gerardi che spedisce di poco alto. 

30° – Occasione Arzignano. Per poco l’ex Piccioni non impatta su un cross partito dalla sinistra, pallone a fondo campo. 

32° – Gerardi si mangia un goal già fatto. L’attaccante biancorosso approfitta di uno svarione di Bigolin in area e si presenta a tu per tu con Tosi da buona posizione. Poi spreca tutto e spara un missile alto sulla traversa con il portiere già in tuffo a terra. 

39° -Arzignano sfiora il goal con un colpo di testa di Barzaghi fuori di pochissimo alla destra di Scotti. 

45° – Finisce un primo tempo povero di emozioni. Rimini – Arzignano 0 – 0 

 

SECONDO TEMPO

1° – Squadre in campo. Rimini rivoluzionato. Fuori Gerardi, Oliana e Lionetti, dentro, Candido, Scappi e Arlotti.

8° – Corner per il Rimini e colpo di testa di un attaccante ospite, pallone fuori di poco alla destra di Scotti. 

11° – Palma ci prova dalla distanza, tiro goffo e rasoterra ma comunque angolato che sibila di poco alla destra di Tosi 

14°- Il Rimini sostituisce Finizio con Bellante. 

22° – GOAL DELL’ARZIGNANO. Punizione dalla sinistra di Maldonado, Bonalumi aggancia e sorprende Scotti. 

25° – GOAL DELL’AZIGNANO. Contropiede intelligente che lancia Rocco in area. L’attacante trafigge Scotti troppo avventato nell’uscita. RIMINI NEL BUIO E SENZA IDEE CONTRO UNA SQUADRA A DIR POCO ABBORDABILE.

33° – Scotti salva il Rimini dal baratro. Intervento miracoloso di piede sul tiro potente di un attaccante veneto. 

41° – La partita scivola via verso la fine nel silenzio surreale del Neri. Gli ultras biancorossi hanno smesso di incitare la squadra. 

45° – Arbitro concede 4 minuti di recupero. 

45°+ 2 – Rimini in goal con Zamparo ma è in fuorigioco.

45° + 4 L’arbitro fischia la fine della partita, probabilmente la più brutta mai giocata in casa da qualche anno a questa parte. I biancorossi escono sotto una pioggia di fischi.

Scroll Up