Home > Ultima ora sport > Rimini Calcio. Rota va avanti da solo. Paesani mette sul tavolo 300mila euro per la serie C

Rimini Calcio. Rota va avanti da solo. Paesani mette sul tavolo 300mila euro per la serie C

Altra giornata frenetica per la dirigenza della Rimini Calcio. Il patron Alfredo Rota, con un comunicato parla di chi vuole “destabilizzare l’ambiente e denigrare il lavoro svolto”.

Lucio Paesani, che ha condotto la trattiva, fallita, con Rota per sostenere la compagine societaria si dice pronto a “regalare” 300mila euro per il ripescaggio del Rimini in serie C a determinate condizioni.

Ma andiamo con ordine.

Il comunicato ufficiale di Rota:

“In qualità di proprietario del Rimini FC voglio fare chiarezza su quanto letto e sentito in questi giorni. Ho percepito ( e spero di sbagliarmi ) la volontà di qualcuno di destabilizzare l’ambiente e denigrare il lavoro fin qui fatto tramite bugie e falsità.Questo non mi sta bene ! Le dimissioni dell’ormai ex Direttore Sportivo Alfio Pelliccioni, non sono state causate da trattative in corso, ma sono dovute esclusivamente ad una diversa visione dei programmi societari, condizionata certamente dal difficile momento economico che tutto il mondo sta attraversando a causa del Covid : una attenta e ponderata analisi, ha portato la società allo sviluppo di un altro progetto. Smentisco categoricamente l’esistenza di una trattativa in corso con la mediazione del Sig. Aniello Martone, persona squisita che ho avuto il piacere di conoscere nel mio ambito lavorativo : in quell’occasione tramite amici comuni abbiamo avuto la possibilità di parlare di calcio a 360° e devo dire che Martone è un professionista serio e competente, è nata una bella amicizia.  Ci tenevo a precisare quanto sopra per evitare che si prosegua con chiacchiere inutili che certamente non fanno il bene del Rimini.”

La proposta di Lucio Paesani sulla sua pagina FB:

La possibilità c’è. E’ concreta!

Siamo qua per dire che ci siamo per garantire al Rimini i soldi necessari per formulare la domanda di ripescaggio.Quei dannati 300.000 euro, da domani li regaliamo alla Città… Perché il nostro obiettivo.. non è mai stato quello di avere la MAGGIORANZA ASSOLUTA O L’ESCLUSIVA di un patrimonio comune.

Siamo qua per dire che lavoreremo sino al concretizzarsi di questa possibilità per farci eventualmente trovare pronti, alle nuove e più pesanti necessita economiche.

Siamo qua per dire che non ci arrendiamo a un progetto dichiaratamene al ribasso tra i dilettanti.

Lo scriviamo senza CONDIZIONI, perché l’AMORE è incondizionato.
Ma affermiamo con fermezza, che questa nostra ennesima apertura al dialogo una condizione la pone: due giorni di riflessione, affinché non si intraprenda un percorso non condiviso, figlio della fretta e dell’incertezza, alla luce di un nuovo e finalmente concreto scenario.”

Oggi, venerdì 7 agosto il Rimini FC alle ore 11 presso la sede di via XX settembre n. 122 saranno presentati agli organi di informazione il Direttore Sportivo Pietro Tamai e l’Allenatore Alessandro Mastronicola.

Scroll Up