Home > Sport > RIMINI CALCIO, THE DAY AFTER GRASSI

RIMINI CALCIO, THE DAY AFTER GRASSI

Tanto tuonò che alla fine piovve…

Da giorni l’assegnazione a Giorgio Grassi del nuovo corso biancorosso pareva cosa fatta. Da ieri sera alle 19 e 01 è realtà.
Mentre la missiva partiva da un ufficio comunale, in una stanza adiacente io e un gruppo di tifosi ascoltavamo il sindaco Andrea Gnassi, coadiuvato dall’assessore Gianluca Brasini, spiegarci i perchè e i per come di questa lunga e travagliata scelta.
Di solito, più che ai numeri, ai regolamenti e alle rendicontazioni, preferisco badare al sodo delle situazioni e in questo caso non farò un’eccezione.

Cosa spaventa i tifosi riguardo la scelta di Grassi?
Una sola cosa: il campionato di Eccellenza da cui toccherà ripartire.
Abbiamo sperato sino alla fine che fosse possibile evitare di fare trasferte a Faro o a Copparo, a Sasso Marconi seppur cantando con Antonello Venditti “Bomba non bomba” o a fare il pieno di maccheroni in quel di Corticella.
Bando agli scherzi, benvenuto Giorgio!
Da questa mattina il Rimini è nelle tue mani, il destino adesso lo deciderai in primis tu, anche se a parole saranno in tanti a tentare di dettarti step e cambi di rotta. Sappiamo tutti che in base a come sceglierai il Rimini, legalmente già tuo, diventerà sempre più anche “moralmente” tuo.
Perchè l’anima del Rimini, la magia di quelle casacche a quarti contrapposti e il carico di 104 anni di storia e passione, quello te lo daremo e te lo possiamo dare solo noi tifosi, un po’ alla volta, poco a poco.

Sappiamo tutti che a volte magari sbaglierai e noi capiremo, pazienta con chi inizialmente deciderà di non esserci e soprattutto comunica più che puoi in prima persona o almeno attraverso le persone giuste.
Ieri prima della riunione in Comune è circolato quasi furtivamente un rendering…
Quel rendering avresti dovuto custodirlo in un cassetto sotto chiave, dovevi conservarlo gelosamente e consegnarlo ai tifosi… solo a loro personalmente e alla prima occasione.
Se mi leggi Giorgio, perdona il tu confidenziale, accetta un solo consiglio.
Comunica tanto, ma comunica in prima persona, vai tra la gente, stai tra i tifosi ed evita il tramite più che puoi, almeno all’inizio.

Io ero scettico su alcune cose che si dicevano; poi ieri leggendo ciò che hai proposto di tuo pugno, sono già pronto a ripartire.
Entusiasmo? Faro, Corticella, Granamico che non si trova manco col satellitare? Per l’ entusiasmo dammi e dacci un po’ di tempo.
Comunque benvenuto Giorgio e buon lavoro!

Emanuele Pironi

Scroll Up