Home > Ultima ora cronaca > Rimini. Cane sul filobus senza museruola. Minacciato l’autista

Rimini. Cane sul filobus senza museruola. Minacciato l’autista

Un autista di Start Romagna ha dovuto chiamare i Carabinieri per portare a miti consigli un passeggero della linea 11 salito sul mezzo con un cane di grossa taglia. Portare il proprio cane sui mezzi pubblici è consentito, rispettando le regole. Il proprietario li deve tenere in modo da non sporcare, di non ingombrare il passaggio o di non recare disturbo ai passeggeri. I cani di piccola taglia possono essere portati in braccio, quelli di media o grossa taglia  devono essere dotati di museruola e guinzaglio.

In questo caso il cane era sprovvisto di museruola ed era stato fatto salire sul sedile accanto al proprietario.

Alla richiesta dell’autista far scendere il cane e di dotarlo di museruola si è visto “apostrofare” in modo pesante dal proprietario del cane, “la museruola te la devi mettere tu” ed altre minacce. Durante il diverbio, avvenuto al capolinea della linea 11 in via Dante, passa una gazzella dei Carabinieri. Il dipendente della Tram spiega la situazione ai militari che salgono sul filobus ed identificano l’uomo. Si tratta di una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, un 48enne residente a Rimini. Anche l’amico che lo accompagna è conosciuto alle forze dell’ordine.

I Carabinieri hanno denunciato l’uomo per interruzione di pubblico servizio avendo l’autobus della linea 11 accumulato un ritardo di oltre 15 minuti

Scroll Up