Home > Ultima ora Attualità > Rimini, Club Nautico: l’impegno dei Carabinieri contro la violenza di genere

Rimini, Club Nautico: l’impegno dei Carabinieri contro la violenza di genere

Anche quest’anno, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Rimini, d’intesa con il Club Nautico di Rimini e la collaborazione della palestra “Athletic Thai Gym”, ha organizzato un corso di difesa personale di 1° livello dedicato alle donne interessate ad apprendere tecniche basilari di difesa personale per non essere colte impreparate qualora si sia vittime di malintenzionati o stalker. 

L’iniziativa, completamente gratuita, articolata su quattro lezioni con cadenza settimanale svolte presso la palestra del Club Nautico, si è conclusa nei giorni scorsi con la consegna degli attestati a tutte le partecipanti. 

Il corso è stato condotto da un istruttore dei Carabinieri, Antonio Amato, coadiuvato da un altro istruttore messo a disposizione dal proprietario della palestra Athletic Thai.

Sono state circa 25 le partecipanti all’iniziativa, legate al Club Nautico della città, che hanno seguito con interesse e curiosità le lezioni nel corso delle quali, oltre a nozioni basilari di difesa personale, sono stati forniti consigli utili per difendersi qualora si sia vittima di reato.

L’iniziativa, che si aggiunge a quelle analoghe già concluse presso il comune di Bellaria Igea Marina e Novafeltria, rientra nell’ambito delle varie attività dell’Arma finalizzate a proteggere le cosiddette fasce deboli, solitamente le più indifese di fronte ai reati, fornendo strumenti utili per comprendere quando è il caso di chiedere aiuto alle Istituzioni.

Lo scopo dell’Arma attraverso tali iniziative è proprio quello di convincere a rivolgersi alle Forze dell’Ordine quanti, in passato, per timore o vergogna, omettevano di denunciare. Ed è proprio in tale ottica che presso il Comando Provinciale di Rimini, presso la Tenenza di Cattolica e la Compagnia di Novafeltria, sono state create due “Stanze tutte per Sé”: un progetto promosso, su scala nazionale, dall’associazione “Soroptimist International d’Italia” d’intesa con il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri che si prefigge di fornire all’interno delle strutture dell’Arma uno spazio accogliente per tutte le vittime di episodi di violenza di genere.

Scroll Up