Home > Ultima ora Attualità > Rimini: Confcommercio adotta “TreCuori”. Il welfare aziendale che fa bene a lavoratori, enti e associazioni

Rimini: Confcommercio adotta “TreCuori”. Il welfare aziendale che fa bene a lavoratori, enti e associazioni

Confcommercio della provincia di Rimini nella sua azione di sostegno allo sviluppo delle imprese e di valorizzazione dell’economia e del tessuto sociale del territorio ha scelto la collaborazione con la piattaforma di Welfare aziendale TreCuori. Un progetto che permette di generare una ricaduta sociale positiva sul territorio, facendo evolvere il welfare aziendale in marketing sociale e welfare territoriale, generando in questo modo benefici per le aziende, i lavoratori, le associazioni e gli enti del territorio essendo:

• utile alle imprese e alle attività commerciali perché promuove in maniera efficace beni e servizi e semplifica l’attuazione del Welfare Aziendale ottimizzando così il costo del lavoro;

• utile alle persone perché genera contributi economici per le associazioni no-profit e le scuole che stanno loro a cuore e aumenta il loro potere d’acquisto permettendo di usufruire di Welfare aziendale;

• utile ad associazioni no-profit (benefiche, sportive, culturali, ecc.) e alle scuole perché permette loro di ottenere risorse economiche e promuovere i loro servizi;

• utile alle pubbliche amministrazioni per gestire contributi a favore dei cittadini a basso reddito o con particolari necessità e più in generale per indirizzare risorse economiche delle imprese in favore del proprio territorio, favorendone un benessere diffuso.

Confcommercio della provincia di Rimini ha scelto di abbracciare il welfare aziendale TreCuori perché porta con sé quattro concetti chiave che ci accomunano: premialità di merito, territorialità, circolarità e solidarietà – spiega il presidente Gianni Indino –. Con questo progetto di welfare, le aziende possono premiare i propri dipendenti, i lavoratori possono utilizzare servizi e prodotti delle aziende del territorio con un circuito circolare di risorse che porta benefici, comprese le associazioni, le scuole e gli enti no-profit che vengono scelti come beneficiari. Inoltre, cosa non da poco, una piattaforma come TreCuori già presente e attiva in varie regioni d’Italia appetibili per il nostro mercato, permette di attivare anche un’importante leva turistica”.

Il progetto consente alle imprese, dal piccolo negozio di prossimità alle grandi aziende, sia di premiare i propri dipendenti, sia promuovere i propri prodotti e servizi – spiega Alberto Fraticelli, direttore generale di TreCuori –, alle persone di generare valore condiviso in favore delle organizzazioni che hanno a cuore, alle associazioni, agli enti non profit e scuole di ottenere contributi economici. Per le imprese e i negozi è uno strumento di marketing con caratteristiche uniche: ha un costo variabile in seguito alle vendite scelto da ogni singola impresa, ha una ricaduta sociale positiva e si sviluppa in favore di organizzazioni non profit che vengono scelte dai loro clienti. Il fulcro di questa interazione virtuosa sono le persone che, avendo l’opportunità che la loro spesa abbia anche una positiva ricaduta sul territorio, orientano i loro comportamenti di acquisto in favore di negozi o aziende convenzionate: in questo modo fanno pervenire risorse alle organizzazioni non profit che stanno loro a cuore”. 

Scroll Up